Come consuetudine, il gran finale del RHC si disputa a Milano, sul tracciato ricavato nel quartiere della Bovisa. Dopo le tappe di Brooklin, Londra e Barcellona, oltre trecento atleti si giocheranno la vittoria finale in Italia nella notte del 1 ottobre.
La competizione del “gancio rosso” è nata nel 2008 nel quartiere omonimo di Brooklyn (New York) ed è subito cresciuta attraversando l’Oceano: prima a Milano, che da sette anni ospita la finale, poi Barcellona e infine Londra.
Come qualsiasi gara criterium, anche la Red Hook prevede che si percorra più volte un circuito cittadino: nel caso della Bovisa è molto tecnico, con tre curve a destra e sei a sinistra, lunghezza totale di 1.270 m per 26 giri i ragazzi e 20 le ragazze.  La formula contempla una serie di qualifiche per selezionare i 95 atleti che avranno accesso alla finale, con una posizione in griglia in base al miglior tempo fatto registrare. Si comincia alle 11.45 con le prove libere, quindi sei turni di qualifica a partire dalle 12.30 e infine le due finali femminile e maschile in notturna, alle 20.00 e 21.30.

Per info e orari, visitate il sito

#redhookcrit #rhcm7