Ritchey firma il carbonio e lo mette in valigia

Se noi siamo un popolo di navigatori, gli americani sono sicuramente un popolo di viaggiatori in aereo e, come tali, si ingegnano di conseguenza

25 ottobre 2014 - 17:10

Manco a dirlo, l’idea di una soluzione che consentisse di trasportare una bici fullsize senza incorrere in tariffe oversize per i bagagli fuori taglia, è venuta al baffuto Tom mentre studiava per il brevetto di pilota di ultraleggeri!
Il suo pensiero si è concretizzato nella serie di telai Break-Away®, ormai in catalogo da qualche stagione, che comprende prodotti Road, Cross e anche un tandem, uno dei mezzi più amati da Ritchey, che ci gira il mondo insieme alla moglie…

La soluzione è tanto semplice quanto geniale e consiste in due giunture: una sul tubo obliquo, appena sopra la scatola del movimento centrale e l’altra sul tubo verticale, sotto il nodo sella. La prima è chiusa da un braccialetto brevettato, mentre la seconda utilizza il cannotto sella come elemento di accoppiamento e due banali morsetti per il serraggio. Anche i cavi dei comandi dispongono, ovviamente, di un sistema di giunzione che permette un rapido smontaggio. Il tutto per un incremento di soli 100g al peso complessivo del telaio e per un impatto visivo assolutamente insignificante.
La novità del 2015 è un fiocco azzurro, anzi nero, nella famiglia Break-Away®. Si tratta di un telaio in carbonio, che oltretutto rappresenta il primo in assoluto realizzato per intero con la mistica fibra da Tom Ritchey.

A suo dire si tratta di un telaio leggero, i cui tubi sono stati disegnati e realizzati per garantire rigidità, comfort di guida e performance, ma sufficientemente robusto per non rovinarsi nel trasporto. La geometria è quella classica che contraddistingue tutti i telai Ritchey e la luce fra i foderi del carro posteriore consente di montare gomme fino a 700x28c.
Il kit Carbon Break-Away® Frame, a breve disponibile negli Usa a circa 3000$, è disponibile in 5 taglie dalla XS alla XL e  comprende, oltre a telaio, serie sterzo e forcella WCS in carbonio, una sacca dedicata, delle dimensioni utili per essere caricata nella stiva di un aereo come un comune bagaglio, una serie di imbottiture di protezione e una mini chiave a brugola dinamometrica da 4Nm per il corretto serraggio del braccialetto.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

3T e BMW
Insieme per pedalare

Stromer ST5
La più bella del reame

Snowbike del Cervino
10 chilometri di adrenalina