SRM e Look insieme per Exakt, la misurazione di potenza nel pedale

5 giugno 2018 - 0:06

Due pionieri, nei rispettivi campi: sono la tedesca SRM, che nel 1986 ha ideato e costruito il primo misuratore di potenza, e Look, il costruttore francese che ha inventato i pedali a sgancio rapido nell’ormai lontano 1984.
SRM e Look hanno già all’attivo un prodotto frutto della loro collaborazione: si tratta del misuratore di potenza Origin, punta di diamante della gamma SRM. A Look è stata affidata la progettazione e la manifattura delle pedivelle in fibra di carbonio, caratterizzate dalla presenza di un eccentrico in grado di adattare la lunghezza utile delle pedivelle stesse alle tre misure più diffuse, ossia 170, 172,5 e 175 millimetri.

EXAKT, TUTTO INTEGRATO
Oggi, però, l’attenzione è concentrata sui pedali Exakt, che includono il misuratore di potenza (powermeter) SRM lungo l’asse. Il sistema è concettualmente semplice ma è finora l’unico con l’elettronica di misurazione e controllo disposta intorno all’asse, completamente all’interno del pedale. Per di più isolata dall’esterno da appositi O-ring, in modo da evitare l’ingresso dell’acqua e dello sporco (standard IPX7, 30 minuti di immersione in acqua a 1 metro di profondità). I cuscinetti sovradimensionati garantiscono la solidità della struttura, che include l’elettronica e la batteria al litio.

I pedali sono realizzati in fibre composite, con il punto di appoggio della tacchetta in acciaio. Con 155 g di peso dichiarato per pedale (376 g in totale, comprese le tacchette), il sistema promette di gravare per poche decine di grammi in più per lato rispetto allo stesso prodotto privo di misuratore.

PRECISIONE SRM
Look e SRM garantiscono per i pedali Exakt la stessa precisione nella misurazione che l’azienda tedesca certifica per i suoi powermeter, con errore limitato al 2%; 200 le misurazioni massime per secondo. La taratura iniziale, insieme alla verifica del corretto montaggio, avviene tramite una specifica applicazione per smartphone.
Il collegamento tra i pedali e il ciclocomputer sfrutta la consueta doppia opzione, dato che è compatibile Bluetooth L.E. e ANT +. Ciò significa che può essere collegato a qualsiasi ciclocomputer predisposto all’indicazione della potenza. SRM ne ha uno in catalogo, il celebre PC8, che infatti compare in una delle offerte commerciali.

PREZZI E DISPONIBILITÀ
Exakt Single, il pacchetto base con il pedale destro dotato di misuratore e il sinistro tradizionale, sarà in vendita a 800 euro a partire dal 1° luglio. La coppia – Exact Double – costerà 1.400 euro, mentre la proposta più completa, che include il PC8 appositamente marchiato ed entrambi i pedali con powermeter (Exact Double Bundle), sarà offerta a 2.180 euro. L’autonomia dichiarata raggiunge le 100 ore circa, con la possibilità di ricaricare entrambi i pedali contemporaneamente attraverso un apposito accessorio e un semplice connettore micro-USB.

PER CHI VUOLE IL MASSIMO
Dopo l’offensiva di Shimano, che offre una versione della sua guarnitura Dura Ace con misuratore di potenza incluso, SRM ha reagito per ristabilire la leadership, messa in discussione dalla sempre più agguerrita concorrenza.
L’ha fatto andando oltre lo schema progettuale che l’ha resa nota, con il misuratore sulla guarnitura. La collaborazione con Look ha permesso di sviluppare un pedale che ha nella leggerezza e nella integrazione i suoi principali punti di forza: pesa poco più di un esemplare privo di powermeter, non ha accessori esterni, protegge efficacemente i componenti del misuratore – tutti ben nascosti nell’asse del pedale – e inoltre garantisce la tradizionale precisione SRM.
Il prezzo, considerati i marchi coinvolti e la qualità del prodotto, non è eccessivo, anche alla luce del fatto che le altre opzioni in casa SRM costano quasi tutte di più.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Cadex, figlio di Giant

Giant Stance 29, più Trail per tutti

Single speed, quando la fatica non è abbastanza