Sunstar iBike: Electrify me

In un momento storico che rappresenta una nuova primavera per la bicicletta come mezzo di trasporto, Sunstar presenta un’idea innovativa ed economica, rivolta a produttori di biciclette, ma anche ai ciclisti di tutti i giorni

23 aprile 2014 - 8:04

I numeri parlano chiaro: la produzione di biciclette e la loro vendita hanno raggiunto livelli mai visti prima. Le ragioni sono certamente molteplici e vanno ricercate soprattutto nella nuova conformazione urbanistica che le grandi città stanno assumendo negli anni, con aree sempre più allargate riservate a pedoni e ciclisti. Un’altra importante ragione è la consapevolezza che tutti, indipendentemente dalla fascia d’età e dall’occupazione, stiamo acquisendo a proposito dell’importanza di non inquinare più di quanto non sia già stato fatto dagli anni Ottanta ad oggi. Si potrebbero elencare altri mille motivi per cui le due ruote senza motore si trovano in una nuova Età dell’Oro, ma quel che conta è che i mezzi “a emissioni zero” come la bicicletta sono sempre più diffusi e utilizzati anche come mezzi di trasporto primari.

Sunstar, azienda con radici giapponesi ma cresciuta in Europa, ha sviluppato a partire dal 2000 l’idea di una “bici intelligente” (iBike, appunto): un motore elettrico per la pedalata assistita, applicabile alla maggior parte delle biciclette in commercio, che permette di “elettrizzare” una bici normale, senza dover sostenere i costi di sviluppo di un telaio specifico per la pedalata assistita. Sunstar si rivolge in particolare ai produttori di biciclette, che vogliano andare incontro a una domanda piuttosto consistente del mercato, sfruttando i telai già prodotti: il motore elettrico Sunstar si presenta come una soluzione flessibile, semplice e veloce per trasformare la propria bicicletta. Ovviamente, questo tipo di trasformazione può essere effettuata tranquillamente anche dall’utente finale, eventuale possessore di una bici “classica” che voglia convertirla in elettrica, che si troverà perfettamente a proprio agio nell’utilizzo del kit iBike Sunstar.
Il motore da 250 Watt e lo stacco automatico dell’assistenza una volta raggiunti i 25 km/h permettono a qualsiasi bici equipaggiata con motore elettrico Sunstar di rimanere, ai sensi del Codice della strada, nella definizione di “velocipede”, senza per questo perdere i vantaggi della pedalata assistita.

Ulteriori informazioni sul mondo iBike sono disponibili sul sito www.sunstaribike.com/it/

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Giant in Sardegna con FH Academy

Transcontinental Race 2019

Italian Bike Festival 2019