Campy Ekar 1×13, nessuno come lui

Quando la Mountain Bike fece la sua apparizione in Europa, Campagnolo era della partita al pari di Shimano, con il vantaggio di avere un nome ben più glorioso rispetto alla concorrente giapponese. Però non ci ha creduto fino in fondo, così è finita che in poco tempo Shimano è diventata padrona incontrastata del mercato delle ruote grasse e Campagnolo è tornata a macinare solo asfalto.

NUOVA OPPORTUNITÀ

L’avvento (e il consolidamento) del movimento Gravel deve aver fatto l’effetto di un déjà-vu al marchio vicentino, che questa volta ha deciso di non lasciar passare il treno senza salirci e sedersi in una delle carrozze di testa. Il Gravel è più vicino al mondo della Strada, rispetto a quanto lo sia la MTB, però l’investimento fatto da Campagnolo dimostra un approccio molto convinto e deciso. Al punto che il progetto Ekar è il risultato di due anni di ricerca e sviluppo.

DAL CROCE D’AUNE ALL’EKAR

La leggenda vuole che Tullio Campagnolo ebbe l’intuizione dei perni ruota a sgancio rapido (l’inizio della storia del suo marchio) durante una scalata al passo Croce d’Aune, nel 1927. Oggi la storia si ripete, anche se, più che l’intuizione, è tutta la fase di test e sviluppo del nuovo groupset, che è legata a un luogo specifico: la cima Ekar, una sorta di mecca dei graveleur veneti.

1X13 E SUPERLEGGERO

Che Campagnolo abbia deciso di fare sul serio si capisce dalle caratteristiche del nuovo gruppo Ekar: la trasmissione è infatti la prima in configurazione 1×13 velocità e il suo peso è il più basso fra tutti i gruppi concorrenti, 2.385 g con cassetta 9-36.

CAMBIO

È stato creato appositamente per il Gravel e la combinazione di oltre 70 parti mobili realizzate in fibra di carbonio, poliammide rinforzata con carbonio e leghe anodizzate 7075 e 6082 – con bulloni in acciaio inossidabile – permette cambiate rapide, precise e affidabili con una grande sicurezza della catena.

CASSETTA

L’idea di Campagnolo è che 13 pignoni rendano possibile la logica del sistema 1x. E ciò che lo rende perfetto per la guida all-road è l’introduzione del pignone a 9 denti. Significa avere a disposizione un’ampia gamma di rapporti che consentono di controllare la cadenza di pedalata in modo progressivo e naturale. Sono disponibili tre combinazioni di cassetta: 9-36 (Endurance), 9-42 (Gravel Race) e 10-44 (Gravel Adventure).

GUARNITURA

Una sola corona e nessun deragliatore è la strada da percorrere: leggera, sicura e semplice. Le pedivelle sono in fibra di carbonio UD e montano semi perni in acciaio aisi 630. La nuova tecnologia ProTech™ unisce i due semi perni all’interno del movimento centrale mentre i cuscinetti, sovradimensionati in acciaio inossidabile, sono calettati sul semiperno per scorrevolezza, resistenza e facile accesso. Le quattro opzioni di ingranaggi (38, 40, 42 e 44 denti) si combinano con le tre combinazioni di pacco pignone per garantire una gamma di rapporti adatta a ogni ciclista e ogni terreno.

COMANDI ERGOPOWER

Campagnolo ha preso il meglio della sua tecnologia dei comandi e l’ha adattato per la guida Gravel. La forma delle leve e dei corpi comando è confortevole e, grazie alla possibilità di regolazione della distanza della leva 1, offre cambiate precise e veloci anche sui terreni più insidiosi. Un nuovo design della leva 3 rende la sua attivazione facile anche in presa bassa. La superficie dei copri supporti Ekar è facile da impugnare e da pulire, inoltre i comandi mantengono la possibilità di cambiare 3 pignoni alla volta tipica del sistema Campagnolo Ultra-Shift.

CATENA

Nel progetto Ekar questa componente è al centro dell’attenzione: si tratta un elemento vitale per operare in modo efficace e affidabile anche negli ambienti più difficili che i percorsi Gravel comportano. La nuova catena C13, la più stretta mai realizzata da Campagnolo, è trattata con nichel-teflon e progettata specificamente per lavorare in modo efficiente e sicuro con il nuovo sistema a 13 pignoni. È disponibile con due opzioni di chiusura: il classico pin e il nuovo sistema C-Link.

FRENI

In coppia con i comandi Ergopower, il sistema frenante Ekar condivide la migliore tecnologia del sistema idraulico ad alte prestazioni Campagnolo, messo a punto per l’utilizzo Gravel.I dischi da 140 e 160 mm e le pastiglie DB310 in mescola organica forniscono potenza, modulabilità e durata in ogni situazione di utilizzo.