Philips Pico Pix, il cinema in tasca

Philips lancia un proiettore di dimensioni lillipuziane.

Immaginate di portare una mano alla tasca estrarre un aggeggio quadrato poco più grande di un Galaxy Note, collegargli il celluare e proiettare un film su una parete. Da oggi è possibile con Pico Pix, il proiettore ultra portatile di Philips. In 270 grammi (dimensioni 105x105x31,5 mm) questo miniproiettore riesce a farci stare tutta la tecnologia necessaria per proiettare qualsiasi tipo di immagine fino a 5 metri di distanza con una diagonale di 120 pollici (tre metri). Un piccolo gioiello di elettronica, capace di leggere praticamente qualsiasi cosa (sul retro ci sono una porta per leggere una scheda SD, una porta Mini USB e un ingresso HDMI), compresi file Mp4, DivX e MKV. Il Philips Pico Pix è autoalimentato può quindi funzionare senza essere collegato alla rete elettrica con una autonomia di 2 ore, anche se in questo caso perde un po’ di luminosità (da 80 lumen a 55 lumen). Unico limite, non è full HD, anche se considerate le altre caratteristiche è un limite che gli perdoniamo volentieri.

Website www.philips.it Prezzo 349,90 euro