Asta benefica per i terremotati dell’Emilia

Carlo Carraro, preparatore e titolare del team Carraro Engineering impegnato nella Hornet Cup, lancia un’iniziativa benefica a favore dei terremotati dell’Emilia-Romagna. In corso c’è un’asta benefica per portarsi a casa una fantastica Hornet replica Trofeo. Fino al 29 maggio

La solidarietà nasce dal basso. Mentre lo Stato mette in moto la sua lenta macchina burocratica, qualcun altro mette in moto la fantasia e la voglia di fare. Si chiama proprio www.mettiamocinmoto.it il sito web che ospita una importante asta benefica. L'idea è di Carlo Carraro, preparatore apprezzato e competente, attivo nella Hornet Cup con il suo team Carraro Engineering: legato a Novi, un Comune in provincia di Modena, per via delle origini familiari, Carlo ha pensato di dare un contributo concreto alle scuole di quella località, flagellata dal terremoto: in particolare all'Istituto Gaspardini, che deve acquistare materiale didattico per poter riprendere regolarmente l'attività dopo il terribile evento naturale. 

Con la partecipazione di Honda Italia e dei fornitori ufficiali della Hornet Cup, Carraro ha realizzato una moto replica delle Hornet che il suo team schiera nel Trofeo. L'asta, aperta fino al 29 maggio 2013, ha per oggetto una Hornet con ABS, decisamente arricchita da tantissimi particolari, tutti di grande pregio: manubrio in carbonio, piastra di sterzo derivata da quella della CB1000R, forcella modificata dallo specialista Andreani, monoammortizzatore Ohlins, radiatore aggiuntivo H2O Performance, indicatori di direzione LED di Racingbike. Non finisce qui: gli specchi retrovisori sono Far omologati, le leve freno e frizione Extreme component mentre il puntale in vetroresina è realizzato da Cruciata. Rivista anche la trasmissione, con il kit Regina 520 Racing; ovviamente sostituito lo scarico originale con un “completo” LeoVince in carbonio. Dello stesso materiale, accoppiato a elementi in ergal, è il portatarga Racingbike. Infine, la bella verniciatura aerografata è a cura della carrozzeria Motta di Macherio. 

E ora? Correte su www.mettiamocinmoto.it e fate la vostra offerta!

(Foto di Federico Sammartino)