Benelli BN 302S

Evoluzione della BN 302 la 302S porta in dote un allestimento più moderno. Il prezzo è sempre uno dei suoi punti di forza

26 marzo 2019 - 11:17

Benelli rappresenta sicuramente un caso da studiare, il gruppo QJ proprietario del marchio è riuscito a conquistare una grandissima fetta di mercato piazzando i prodotti giusti nel momento giusto. Prezzo aggressivo, design e il peso di un marchio storico che non è mai calato di popolarità sono le chiavi che hanno consentito a Benelli di scalare le classifiche di vendita soprattutto quella delle moto dedicate alle patenti A2. La BN 302 è parte di questa famiglia, anche lei nella top 100 delle moto più vendute del 2018 ora si rinnova con l’arrivo della versione S che per l’occasione perde il prefisso BN diventando semplicemente Benelli 302S.

La base tecnica è confermata, e conta ancora sul motore bicilindrico frontemarcia da 300 cc e 38 cv a 11.000 giri con una coppia di 25,6 Nm a 9.750 giri. Stessa cosa per il telaio a traliccio di acciaio con ammortizzatore laterale. Le novità sono quindi più che altro estetiche visto che la moto ha subito un moderato restyling e ha migliorato la dotazione con l’arrivo della strumentazione digitale. Confermati anche la forcella a steli rovesciati e l’impianto a doppio disco da 260 mm, quest’ultima una rarità nel segmento. Benelli conferma anche per la 302S la politica del prezzo aggressivo. La piccola naked cino/pesarese è in listino a 3.990 euro.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Benelli Leoncino, arriva anche la 250

Ewan McGregor testimonial di
Moto Guzzi V85TT

Triumph svela i nuovi colori della gamma 2019