Davide Tardozzi torna in Ducati

Si occuperà del coordinamento organizzativo e logistico della squadra italiana nel Campionato Mondiale MotoGP.

13 gennaio 2014 - 15:01

Davide Tardozzi torna a Borgo Panigale dopo quattro anni: l’ex pilota romagnolo, classe 1959, già manager del team Ducati nel  Mondiale Superbike , prenderà il posto di Vittoriano Guareschi, che ha lasciato Ducati per guidare il Team Sky-VR46 impegnato dal prossimo anno nel Mondiale Moto3.

Tardozzi ha iniziato la sua carriera come pilota nel 1984/85, correndo nelle gare di velocità del motomondiale nella classe 250. Successivamente, ha partecipato al Campionato Italiano e al Campionato Mondiale Superbike, vincendo il titolo italiano nel 1987, ancora chiamato F1, e nel 1988, anno in cui la categoria diventa definitivamente mondiale Superbike, e vincendo 5 gare con la Bimota YB4. In seguito ha vinto anche il campionato Europeo Velocità del 1991 in sella ad una Ducati.
Dopo il ritiro dalle corse, è diventato manager del team Ducati Corse, conquistando sette titoli mondiali Superbike con campioni del calibro di Carl Fogarty, Troy Corser, Troy Bayliss, Neil Hodgson e James Toseland. 

Nel 2009, alla fine della stagione, ha annunciato a sorpresa che avrebbe lasciato Ducati. Successivamente ha firmato un contratto con il team BMW Motorrad per la stagione 2010, ma dopo solo un anno di collaborazione il contratto viene rescisso. Tardozzi si è allontanato dal palcoscenico delle gare, ma non ha mai smesso di seguirle in modo assiduo, troppa la sua passione per quel mondo. Ora il rientro, con la stessa casacca che gli ha dato le più grandi soddisfazioni della carriera. La sfida comunque è tosta, ancora in bilico tra il prototipo e la Production Racer Ducati deve recuperare un gap prestazionale importante dai giapponesi, la struttura è stata ribaltata come un calzino con l'arrivo di Gigi dall'Igna e lo sponsor ha fretta di tornare in alto. Lui e gli altri uomini in rosso avranno molto da fare il prossimo anno. Per cui a noi non resta che fargli in grande in bocca al lupo.

L’accordo siglato con Ducati prevede che l’ex pilota romagnolo sia presente nel Ducati Team già a partire dai prossimi test MotoGP di Sepang, dal 4 al 6 febbraio. 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Alpinestars e Diesel, arriva la capsule di ispirazione racing

Concorso “Join Ducati”, in palio una Hypermotard 950 

Continental TKC 80 alla Transitalia Marathon 2019