Di traverso flat track school 2015

È la prima scuola italiana dedicata alla guida negli ovali sterrati. Da percorrere rigorosamente a tutto gas e con la moto, ovviamente, di traverso

I grandi piloti del motociclismo moderno ci sono cresciuti e hanno imparato a controllare la loro moto: parola di Kenny Robert, Kevin Schwantz, Valentino Rossi, Nicky Hayden e Marc Marquez. Dove sta l’alchimia? Secondo Marco Belli, titolare e istruttore della Scuola nata in collaborazione con la Federazione Motociclistica Italiana, è il frutto del difficile equilibrio che il pilota deve trovare con il terreno a bassa aderenza, il motore, il controllo del gas e del manubrio. Dirlo è facile, arrivare a guidare di traverso tutt’altro, per lo meno da autodidatti. Ecco perché è nata la Di Traverso Flat Track school! Una buona occasione per imparare a gestire il limite fisico della dinamica della moto e soprattutto alzare il livello della propria guida.La scelta delle moto del corso è caduta sulle piccole monocilindriche di Yamaha SR 400, adattate alla disciplina: ruote da 19 pollici di diametro, pneumatici dedicati in mescola soft e niente elettronica. I cavalli non spaventano, la posizione in sella e il largo manubrio sono la base: al resto ci pensa il Belli. Marco è un punto di riferimento a livello europeo. Nel vecchio continente ha vinto tanto, tutti lo conoscono, e chiunque lo abbia visto percorrere gli 800 metri degli ippodromi utilizzati per le competizioni non lo ha dimenticato.Ecco, quindi, la formula vincente per divertirsi in moto imparando una disciplina nuova. I corsi partiranno nel 2015 con una prima data a fine gennaio a Misano, a seguire l’ippodromo di Soresina e i classici tracciati già utilizzati dallo speedway come Lonigo. La full experience di una giornata che prevede utilizzo moto, assistenza, assicurazione, abbigliamento escluso costa 300 euro.Per maggiori informazioni visitate www.ditraversoschool.it