Ducati Multistrada 1260 S Grand Tour

La nuova Multistrada 1260 S Grand Tour è dedicata ai grandi viaggiatori: in vendita da subito a 22.490 euro, propone una dotazione ricchissima, che comprende sensori di pressione pneumatici e luci supplementari

23 ottobre 2019 - 16:22

Sedici anni di storia e 100.000 moto consegnate dall’inizio della produzione a oggi. In questi numeri c’è la storia della Multistrada, un modello che negli anni ha saputo conquistare tanti motociclisti, alcuni dei quali per la prima volta in sella a una Ducati. La Multistrada, del resto, è eclettica, adatta a molti contesti d’uso, comoda per viaggiare, anche in coppia. E in più è stata declinata in numerose versioni, differenti per cilindrata, prezzo e allestimento. In pratica per tutti i gusti e per (quasi) tutte le tasche.

La nuova Grand Tour, realizzata sulla base della 1260 S, è la Multistrada allestita per i grandi viaggiatori, quelli che macinano centinaia e centinaia di chilometri (a addirittura migliaia) nel weekend, spesso in coppia. Emblematica della vocazione di questa Ducati Multistrada è la ricca dotazione di serie, che la caratterizza insieme ad alcuni peculiari dettagli estetici. Non potevano mancare, innanzitutto, le borse rigide laterali, come anche il portapacchi: del resto la moto è equipaggiata con il Touring Pack.

La sella è specifica, quindi presumibilmente più comoda rispetto a quella delle altre versioni; la livrea dedicata include la scritta “Grand Tour”, collocata sul cupolino, appena sopra il gruppo ottico. Per la sicurezza in ogni condizione in Ducati hanno pensato di montare le luci supplementari anteriori. Infine sono previsti di serie due accessori certamente utili, sul doppio fronte del comfort e ancora della sicurezza: il tappo del serbatoio carburante con apertura elettrica (senza chiave) e i sensori TPMS di pressione pneumatici, collegati via Bluetooth alla strumentazione.

La Ducati Multistrada 1260 S Grand Tour sarà nelle concessionarie già a fine ottobre 2019, al prezzo di 22.490 euro. 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

giacomo-agostini-museo

Giacomo Agostini, la leggenda del motociclismo ha il suo museo 

Triumph Tiger 900
la media che sfida le maxi

BMW Big Boxer
Il motore del futuro che guarda al passato