KTM Duke 200, la globalizzazione va di fretta

Presentata a Nuova Delhi, è l'arma con cui la Casa austriaca aggredirà il mercato indiano

31 gennaio 2012 - 11:01

Nei giorni scorsi, KTM ha presentato a Nuova Delhi la Duke 200, piccola naked che abbiamo avuto modo di osservare da vicino all’EICMA tre mesi fa. Il fatto che la presentazione alla stampa mondiale sia avvenuta proprio in India la dice lunga sulle nuove strategie del marchio austriaco che mostra di voler uscire dalla (ormai) ristretta cerchia dei mercati “evoluti” e si lancia verso nuove terre di conquista. “Apriremo 34 concessionarie KTM come primo step – conferma il CEO di KTM, Stefan Pierer -. Altre sei verranno aperte sempre nel 2012. Oltre alle concessionarie avremo anche 40 officine autorizzate, KTM si presenta sul mercato indiano con l’impegno che solo le marche più importanti possono permettersi”.

In effetti l’India, con circa 12 milioni di moto vendute nel 2011, è il più grande mercato al mondo per i veicoli a due ruote ed entro il 2012 ci si aspetta un’ulteriore crescita del 15%. L’ingresso e la diffusione capillare all’interno dell’enorme Paese asiatico saranno favoriti dalla partnership di KTM con  Bajaj che in India detiene una quota di mercato del 20% e, soprattutto, ha una rete di vendita consolidata.

Va sottolineato il fatto che, tradizionalmente, i grandi marchi, offrono ai mercati evoluti (Europa, USA, Giappone e Australia) una certa gamma di prodotti, riservandone altri – generalmente più semplici ed economici – all’India e al Sud-Est asiatico, dove le due ruote rivestono un ruolo prettamente utilitario. Ci piace particolarmente, quindi, questa scommessa di KTM che porta su un mercato “atipico” un prodotto che, per quanto di piccola cilindrata, è d’eccellenza: con una potenza di 25 CV,  una ciclistica raffinata (le sospensioni sono WP e la forcella è a steli rovesciati) e un peso di soli 126 kg, la Duke 200 promette tanto divertimento ai neofiti del motociclismo sportivo. E forse non solo a loro.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Voge Brivido 500R, la naked a meno di 5.000 euro

Muscle bike, che passione! – Quando le superbike erano nude

Vespa Elettrica premiata al Compasso d’Oro 2020