TRIUMPH: in arrivo una maxi GT

Dopo aver lanciato l’endurona Tiger Explorer, Triumph ci prova anche con la GT.

Non c’è che dire, lassù in Inghilterra ci hanno preso davvero gusto, hanno capito che momenti di appannamento creativo delle Case giapponesi (crisi e Yen alle stelle non aiutano gli amici del sol levante) non accadono molto spesso e l’occasione è più che ghiotta per rosicchiare quote di mercato. Non a caso è tra le Case europee la più vitali in assoluto.Le foto che girano in rete (pubblicate da MCN e dal solito Hell for Leather) mostrano, infatti, una maxi Triumph da gran turismo che ovviamente vuole essere un’alternativa europea alle BMW R1200RT e K1600GT e una avversaria della Kawasaki 1400GTR e della futura Honda Pan European.Non è un segreto, infatti, che Triumph stia lavorando da qualche tempo a una versione “maggiorata” del suo tre cilindri (dovrebbe avere una cubatura di 1200 cc, ma per questa GT che potrebbe chiamarsi Trophy come le vecchie touring Triumph potrebbe essere anche più grosso) che potrebbe essere il perfetto compagno di viaggio di questa maxi touring. Da MCN (chissà perché sempre molto bene informati sulle Triumph del futuro) parlano di un progetto che non eredita nulla delle moto attuali ma nasce da un foglio bianco. Molto probabile comunque, che la piattaforma sia la stessa realizzata da Triumph per la sua Maxi enduro Tiger Explorer.Le foto “rubate” (usiamo le virgolette perché in rete ci sono scatti diversi da varie angolazioni della stessa rotonda, per cui o il tester era cieco e continuava a girare in tondo o forse era “leggermente” tutto studiato…), indicano chiaramente una moto molto protettiva con una carenatura facilmente confondibile con quella di una BMW e la “prima” per Triumph della trasmissione a cardano. Insomma sembra avere tutte le carte in regola per essere una delle protagoniste di un segmento che sta mostrando buoni livelli di crescita, soprattutto nel nord EuropaInteressanti anche gli sfoghi dell’aria della carena che sembrano conformati apposta per tenere lontana l’aria dal pilota. Ovviamente non ci sono notizie certe né sulla dotazione tecnica né tantomeno sulla data di arrivo di questa Triumph Trophy.