Triumph Tiger 1200 XC e XR 2018

TriumphTiger1200XR2018-025

La Triumph Tiger 1200 si mette a dieta, perde 10 kg e sfila sulla passerella di EICMA 2017 più atletica che mai. Tra le novità del model year 2018 spiccano gadget tecnologici di ultima generazione che facilitano la vita nei lunghi viaggi e nella guida di ogni giorno

7 novembre 2017 - 9:11

Se fino a qualche anno fa poteva accadere che un modello restasse invariato in listino per qualche tempo, oggi tutto si fa più frenetico. La necessità di un aggiornamento frequente si sente soprattutto nei segmenti superiori del mercato, in cui le tecnologie di ultima generazione giocano un ruolo importante. Un esempio lo offre la nuova Triumph Tiger 1200 2018, che sfila sulla passerella di EICMA 2017 aggiornata in oltre 100 componenti nelle due varianti XC e XR, entrambe riccamente equipaggiate con gadget hi-tech.

Weight Watchers
Per parlare della Triumph Tiger 1200 2018 non si può però non partire dalla linea, ristilizzata e resa più aggressiva da linee più slanciate, nuove grafiche e accostamenti cromatici inediti. L’aspetto più atletico è confermato da una riduzione del peso importante, pari a ben 10 kg, frutto di un lavoro di fino che ha riguardato un po’ tutto, dal telaio, allo scarico, passando per il motore. Quest’ultimo è il noto tre cilindri da 1.215 cc ed eroga la bellezza di 141 cv, la potenza più alta mai fornita su una Triumph con trasmissione a cardano, e vanta intervalli di manutenzione ogni 16.000 km.

Alta Tecnologia
Per sfruttare al meglio tutta questa birra il pilota può scegliere tra fino a sei modalità di guida e può contare su un acceleratore ride-by-wire. La Tiger 1200 2018 è inoltre dotata di una piattaforma inerziale IMU i cui dati servono poi a regolare il funzionamento dell’ABS e del controllo della trazione anche in curva. L’elettronica si occupa anche della regolazione semiattiva delle sospensioni WP e dell’assistenza alle partenze in salita con il sistema Hill Hold. Di fronte a tutto questo po’ po’ di roba, passano quasi in secondo piano cose quali il parabrezza a regolazione elettrica, prese 12V e USB, il computer di bordo e l’immobilizer. Ai più esigenti Triumph propone anche altre chicche come la cambiata assistita Shift Assist, i fari cornering adattivi, le luci full LED, lo scarico Arrow in titanio, i blocchetti elettrici retroilluminati con Joystick a cinque vie, un quadro strumenti con schermo TFT da 5 pollici regolabile, la chiave elettronica, manopole e selle riscaldate e un cruise control ottimizzato.

La famiglia della Triumph Tiger 1200 2018 è numerosa e si compone di ben cinque versioni: tre con i cerchi in lega e una maggiore vocazione stradale, ovvero le varie XR, XRx (anche con sella ribassata) e XRt e due con i cerchi a raggi e uno spirito avventuriero, le XC e XCa, andando in tutti i casi in crescendo di allestimento.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Yamaha MT-125 2020, arriva il motore a fasatura variabile

KSR Group, un mondo a due ruote

Kawasaki Z H2, la prima nuda supercharged