BMW C 400 X

Al Salone di Milano, la Casa di Monaco presenta il nuovo BMW C 400 X. Il nome indica la cilindrata: sarà uno scooter di media cilindrata, con equipaggiamento premium e un pacchetto elettronico completo

7 novembre 2017 - 10:11

NUOVI ORIZZONTI
Dopo aver affrontato il segmento dei maxi scooter, la Casa di Monaco si prepara a esplorarne di nuovi. Lo farà con il nuovo BMW C 400 X, scooter di media cilindrata a ruota bassa, ben equipaggiato e dal look senza dubbio originale. Non è difficile capire con chi andrà a competere: Yamaha X-MAX 400 e Burgman 400, entrambi recentemente rinnovati, sono gli indiziati numero uno. Il nuovo BMW C 400 X è tra le novità principali di EICMA allo stand BMW (Padiglione 13, stand N60).

CUORE MOTORE
Il BMW C 400 X sfrutta un nuovo motore monocilindrico di 350 cc (80 mm x 69,6 le misure di alesaggio e corsa), raffreddato a liquido, 4 valvole, con potenza dichiarata di 34 cv 7.500 giri e 35 Nm di coppia a 6.000 giri. È dotato di contralbero di bilanciamento, per ridurre le vibrazioni trasmesse a sella, pedana e manubrio. Trasmette il moto alla ruota posteriore attraverso una trasmissione automatica CVT; non manca il controllo automatico della stabilità ASC, di fatto un controllo di trazione “semplificato” che sfrutta i sensori dell’ABS.
STRUTTURA CLASSICA
Il telaio del BMW C 400 X è una classica culla in tubi di acciaio con quote ciclistiche improntate alla stabilità: 1.565 mm l’interasse, con il cannotto inclinato di 26,4°. Le sospensioni: davanti la forcella ha steli di 35 mm di diametro, dietro i due ammortizzatori con molla a vista e precarico regolabile sono collegati a un forcellone a doppio braccio che sul lato sinistro incorpora la trasmissione. Le ruote hanno misure standard: 120/70-15 davanti, 150/70-14 dietro. L’impianto frenante sull’asse anteriore è composto da due dischi di 270 mm con pinze radiali a 4 pistoncini firmate Bybre e gestite dall’ABS di serie. Il peso dichiarato a secco è 204 kg.


NON MANCA NULLA
Il BMW C 400 X ha la zona posteriore dominata dal codone voluminoso, che integra un sottosella in grado di ospitare due caschi integrali grazie al sistema Flexcase, un soffietto che si apre a scooter fermo e che è presente già sul C 650 Sport. La zona dell’avantreno è dominata dal faro asimmetrico, ormai un marchio di fabbrica per BMW, con luci diurne a LED, e dal cupolino “staccato” dalla carrozzeria (ma non regolabile in altezza). Nella zona del retroscudo si trovano due ulteriori vani, entrambi con serratura, dotati di presa USB e 12V. La sella a due piani è a 775 mm da terra (optional a 760 mm). Optional anche il sistema Keyless Ride.
DUE SOLI COLORI
Si continua con la strumentazione, una vera chicca (che tuttavia è optional): un inedito display TFT a colori da 6,5” capace di connettersi, attraverso il BMW Motorrad Multi-Controller, allo smartphone e visualizzare notifiche, chiamate in entrata, musica e molto altro. Non è necessario scaricare particolari app sul telefono (a meno che non si desideri un sistema di navigazione), perché basta connettersi via Bluetooth. Il nuovo BMW C 400 X sarà disponibile in due colorazioni: azzurro elettrico oppure bianco panna con sella rossa e nera. Nel pacchetto di serie è incluso il cavalletto centrale, mentre sono accessori a pagamento la sella, le manopole riscaldabili e il topcase.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

10 domande (e risposte) su
BMW C 400 GT

Suzuki
Torna la DR BIG?

Honda
Super CBR in arrivo per vincere in SBK