Yamaha TMax vince il Red Dot Award 2012

Uno dei più ambiti premi di design del settore è andato allo scooter Yamaha, che nel frattempo continua a ottenere eccellenti riscontri commerciali

8 giugno 2012 - 15:06

ll due ruote più venduto in Italia – definirlo scooter è limitativo… – ha ottenuto un importante riconoscimento internazionale, vincendo il “Red Dot Award 2012” per il design, tra i più prestigiosi del settore. Prestigioso e ambito, se si considera che la categoria “Product design” vedeva in lizza addirittura 4.515 prodotti. La giuria composta da 30 persone, tutti esperti di design, ha individuato e premiato il TMax 530 all’interno di una categoria che comprende automobili, mezzi di trasporto, veicoli commerciali e natanti. Il riconoscimento vede un prodotto Yamaha per la prima volta al vertice in questa tipologia di concorsi.

Kenji Otombe, design manager del TMax  530, ha dichiarato: ”A nome dell’intero team di progettazione, vorrei trasmettervi l’emozione che abbiamo provato quando abbiamo saputo del riconoscimento attribuito al concept, al design ed alle prestazioni di TMax. Penso che il “Red Dot Award” abbia voluto premiare il modo in cui il design di TMax riesce a esprimere le sue doti. Il comfort di uno scooter, la maneggevolezza di una moto, con l’attenzione maniacale per le linee tese e per i dettagli che fa percepire la qualità elevata del prodotto, e contemporaneamente riesce a infondere passione in un design moderno e dinamico. Questo riconoscimento contribuisce a rinnovare il nostro impegno nella creazione di modelli Yamaha sempre più innovativi e accattivanti”.

Nato negli anni ’50, il “Red Dot Award” si articola in tre sezioni: prodotto, comunicazione e concept.

Per informazioni sul TMax: www.yamaha-motor.it, mentre per chi volesse sapere com’è strutturato il premio non c’è che da digitare l’indirizzo  www.red-dot.de.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Suzuki-V-Strom-1050-maxi-enduro

Suzuki V-Strom 1050XT, serie speciale e prezzo 

Kawasaki Ninja moto eleettrica EV Project in movimento

Kawasaki EV Project
Arriva la Ninja a elettroni?

giacomo-agostini-museo

Giacomo Agostini, la leggenda del motociclismo ha il suo museo