Debutta a Roma ma l’obiettivo è rendere disponibile il servizio anche in altre metropoli italiane come Milano, Torino, Firenze e nelle capitali europee.
Di che cosa si tratta? Si chiama Zig Zag Scooter Sharing ed è il nuovo servizio che permette di circolare in città su tre ruote e senza troppi pensieri legati a carburante, assicurazione e manutenzione del mezzo. 
A interpretare questo sistema di commuting è lo scooter Yamaha Tricity 125 (leggi la prova di RED), che permetterà di muoversi sui temutissimi “sampietrini” e nel traffico caotico della Capitale in agilità e con la sicurezza delle tre ruote. Per il momento sono 200 gli esemplari disponibili, ma il proposito è raggiungere, nei prossimi mesi, le 450 unità.

zigzag-Light-grey

Per guidarlo occorre essere in possesso di patente italiana A o B. Anche i turisti stranieri in visita a Roma potranno utilizzarlo, se muniti di un titolo di guida rilasciato da Austria, Belgio, Francia, Germania, Paesi Bassi, Portogallo, Regno Unito, Russia, Spagna, Svizzera e USA.
Per poter usufruire del servizio è sufficiente registrarsi gratuitamente sul sito www.zigzagsharing.com o tramite la App, disponibile per il momento per Android e iOS.
Dopo aver prenotato e raggiunto lo scooter più vicino alla propria posizione, si inserisce il PIN che sblocca la sella, sotto la quale si possono prelevare sia il casco sia il sottocasco, igienico e monouso.
Zig Zag Scooter Sharing prevede due differenti tipi di tariffa: al minuto (pari a 0,29 euro) e oraria (pari a 14,90 euro). La prenotazione è gratuita.