KTM RC4 690 R Mototech

Arriva da un preparatore tedesco la sportiva KTM che molti aspettano. 80 cv per 125 kg, sovrastrutture in carbonio e una linea molto ispirata alla sorella maggiore, anzi, anche più bella.

23 dicembre 2011 - 17:12

La KTM RC4, come del resto la Adventure 690 sono oggetti di cui si parla da tantissimo desiderati da molti ma che probabilmente non vedremo mai arrivare dai concessionari. Le motivazioni sono molteplici, si va dai costi troppo elevati (una moto troppo costosa non sarebbe competitiva sul mercato) ai numeri di vendita non così alti da giustificare l’investimento.

Se nel caso della Adventure la speranza è l’ultima a morire (da parte nostra una mono KTM da enduro leggero con carenatura per poterci anche viaggiare avrebbe molto senso), nel caso della RC4 è il gradimento stesso delle moto supersportive a frustrare le speranze degli appassionati. Crediamo che, anche se a KTM piacerebbe moltissimo produrla, non ci sia spazio per una RC4 sul mercato.

Per fortuna però ci pensano i preparatori, in questo caso è il tedesco Mototech, a realizzare dei piccoli sogni come la RC4 690 R che vedete nelle foto, realizzata ovviamente partendo dalla base di una 690 Duke. La preparazione parte dalle sospensioni “lavorate” dalla stessa Mototech (il business principale dell’azienda è proprio quello delle sospensioni), riviste non solo nella taratura, ma anche nella progressione e nella corsa diminuita per meglio adattarsi al carattere più sportivo della moto.

Il secondo step prevede poi la sostituzione del manubrio largo con i classici semimanubri, il riposizionamento delle pedane (geniale il sistema di arretramento studiato perché sulla Duke non è semplice) e il montaggio di sovrastrutture in carbonio realizzate ad hoc e ispirate a quella della RC8, anzi, ce lo consenta Kiska, per certi versi ancora più bella (l’unica cosa un po’ vecchiotta sono i faretti poliessiolidali).

Il codino rastremato della Duke, poi, ben si presta alla “vestizione” e diremmo che il risultato è davvero degno di nota. Il resto non è stato toccato, il che significa che la meccanica (scarico compreso) è originale e la moto è quindi street legal. Volendo, però, Mototech afferma che è possibile arrivare a 80 cv con una preparazione leggera. Non male considerando il fatto che grazie al carbonio la RC4 690R di Mototech peserebbe solo 125 kg…

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Supertest KTM 790 Adventure
Tutto in tre giorni

Benelli Week 2019

Le migliori naked e motard a meno di 10.000 euro