Benelli Imperiale 400
Come eravamo

Sembra uscita da un film in bianco e nero, la Benelli Imperiale è una delle classiche più fedeli al passato che ci siano sul mercato. Tutto a un prezzo da vera Benelli…

31 ottobre 2019 - 0:07

Se classica deve essere che lo sia fino in fondo. Benelli ha preso estremamente sul serio il compito di realizzare una moto ispirata al passato e non si è concessa troppe concessioni, anzi. Avesse altri marchi (Inglesi) sul serbatoio nessuno avrebbe nulla da ridire, anche se in realtà la Imperiale pesca a piene mani dall’Heritage della casa del Leoncino.

 MOTORE TRANQUILLO

Look classico senza alcun compromesso, motore monocilindrico, 374 cc e 21 cv di potenza con una coppia di 29 Nm erogata a un regime da Diesel: 4.500 giri. I numeri della Imperiale parlano di una moto indubbiamente tranquilla e facile da guidare, di quelle che hanno dentro quello che io chiamo “l’andamento lento” ovvero quella cosa che ti dà il gusto di andare in moto senza dover andare forte per forza.

CHE PIÙ CLASSICA NON SI PUÒ

Imperiale è classica fino al midollo: telaio doppia culla in acciaio, forcella tradizionale (steli da 41 mm di diametro) doppio ammortizzatore. La sella sdoppiata e le “guance” in gomma ai lati del serbatoio sembrano arrivare dritti dritti da un’altra epoca. Di moderno per fortuna c’è l’impianto frenante con disco anteriore da 300 mm e posteriore da 240, mentre le ruote tornano a ispirarsi al passato con i 19 pollici dell’anteriore e i 18 del posteriore. Operazione amarcord perfettamente riuscita. A 3.990 euro.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Torna il Trofeo Derapage Vent dedicato ai giovani piloti

Horus e Flyon by Caberg

Le migliori moto 125 presentate a EICMA 2019