BMW R 1200 RS ConnectedRide, la moto connessa

13 ottobre 2017 - 9:10

Da tempo nel mondo dell’auto si sente parlare di connettività come fattore di sicurezza, non solo per l’integrazione dei sistemi di infotainment di bordo con gli smartphone e i vari device degli automobilisti. La chiave di tutto è la comunicazione tra l’auto e le infrastrutture o, meglio ancora, tra le auto stesse, perché ci sia uno scambio di informazioni utile a limitare il rischio di incidenti e a rendere più scorrevole il traffico. E il mondo delle due ruote? In prima battuta le Case motociclistiche rimaste sostanzialmente alla finestra ma le cose stanno cambiando. BMW Motorrad, Honda e Yamaha si sono accordate per condividere standard sulla base dei quali far dialogare in futuro le moto tra loro e con ciò che le circonda. La parola d’ordine è V2V, sigla che sta Vehicle to Vehicle, come è stato ben illustrato nei giorni scorsi al BMW Welt di Monaco durante la conferenza 2017 del Connected Motorcycle Consortium. Questo consorzio è stato fondato nel 2016 da BMW, Honda e Yamaha proprio per studiare e promuovere una piattaforma tecnologica comune attorno a cui sviluppare sistemi cooperativi di trasporto intelligenti (Cooperative Intelligent Transportation Systems – C-ITS).

All’evento CMC 2017 è stata presentata la BMW R 1200 RS ConnectedRide, un prototipo supertecnologico nelle cui borse è ospitato proprio un sistema di comunicazione molto efficiente. Tra gli assi nella manica c’è un dispositivo di localizzazione estremamente precisa che sfrutta il DGNSS (Differential Global Navigation Satellite System). Questa tecnologia permette alle centraline di sapere in tempo reale il punto esatto in cui si trova la moto e così far scattare tutti gli allarmi possibili a chi non sta dando la precedenza in occasione di incroci o svolte, mettendo sul chi vive anche il motociclista. A riprova dell’integrazione in atto, la BMW R 1200 RS ConnectedRide è stata esposta accanto a una Honda CRF1000L Africa Twin e a una Yamaha MT-09 Tracer, entrambe capaci di dialogare con lei, oltre che tra loro.

I sistemi di trasporto intelligenti e relativi servizi torneranno alla ribalta in occasione del Congresso Mondiale ITS che si terrà dal 29 ottobre al 2 novembre 2017 a Montréal. Più avanti, nel 2018, il Connected Motorcycle Consortium ha in programma una partecipazione congiunta ai Saloni motoristici e ad altri eventi.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Le migliori moto per i neopatentati A2

Triumph Tiger 900 Rally in azione sulla sabbia

Le moto migliori del 2020

BMW S 1000 XR 2020
Obbiettivo leggerezza