La capote in tela c’è: il marchio distintivo di MINI Cabrio è salvo. Basata sulla versione coupé a tre porte, la nuova cabriolet inglese ne condivide piattaforma e meccanica, così come le inevitabili variazioni rispetto al passato a livello di dimensioni e interasse.

MINICabrio2016-011

Rispetto al modello precedente aumentano la lunghezza di 98 millimetri e la larghezza di 44 mm, mentre il passo cresce di 28 mm e le carreggiate di 42 mm all’avantreno e 34 mm al retrotreno. Una testimonianza di come l’impronta a terra sia divenuta più generosa. Cambiamenti che hanno riflessi positivi anche sulla capacità del bagagliaio, aumentata del 25% e ora compresa tra 160 e 215 litri in funzione della posizione della capote. Quest’ultima rigorosamente in tela e a comando elettrico, in grado di aprirsi parzialmente (di 40 cm) o integralmente in 18 secondi e sino a una velocità di 30 km/h; agendo anche mediante il telecomando.

MINICabrio2016-013

Analogamente alla tre porte con il tetto in lamiera, ai motori a 4 cilindri si affiancano i tricilindrici. Anch’essi caratterizzati dalla tecnologia TwinPower Turbo. Pacchetto tecnico che, nel caso dei propulsori a benzina, si compone di sovralimentazione mediante turbocompressore, iniezione diretta, fasatura variabile sia lato aspirazione sia lato scarico e controllo continuo delle valvole analogo al Valvetronic BMW. Non meno ricercate le unità a gasolio, forti anch’esse del turbocompressore (a geometria variabile) e caratterizzate dall’iniezione diretta common rail con pressione massima di 2.000 bar.

MINICabrio2016-008

La gamma prevede pertanto il 3 cilindri 1.5 turbo benzina da 136 cv appannaggio di Cooper e il 4 cilindri turbo benzina di 2,0 litri da 192 CV di Cooper S, affiancati dal tricilindrico 1.5 td da 116 cv destinato a Cooper D. La versione più sportiva, vale a dire Cooper S, è accreditata di uno scatto da 0 a 100 km/h in 7,1 secondi e di una velocità massima di 230 km/h.

MINICabrio2016-022

Trasmissioni manuale a 6 rapporti di serie; automatica, anche sportiva (con paddle al volante), a 6 marce come optional. E se da un lato è confermato lo schema delle sospensioni a ruote indipendenti anteriori McPherson e posteriori multilink, dall’altro debuttano un inedito telaio e sospensioni adattive (optional) forti di ammortizzatori a regolazione elettrica. Una rivoluzione, ottenuta grazie a valvole a portata variabile “annegate” negli steli, in grado di incidere sia in compressione sia in estensione sulla risposta tanto alle imperfezioni dell’asfalto quanto alle sollecitazioni nella guida al limite.

MINICabrio2016-030

La multimedialità e gli interni ricalcano fedelmente quanto previsto da MINI tre porte, con alcune peculiarità quali la possibilità di avere la capote con il motivo Union Jack, la modalità Cabrio del climatizzatore e, soprattutto, la MINI Connected App per verificare il meteo in funzione della guida a cielo aperto. Imperdibile!