p1

Il ritorno al virtuale di Porsche

Assetto Corsa annuncia la licenza Porsche, dopo oltre 12 anni di assenza del marchio di Stoccarda dal mondo dei motori digitali.

Pubblicato martedì 21 giugno 2016 · da

Il mondo dei racing game rappresenta, di fatto, un’importantissima vetrina virtuale per tutti i grandi marchi automobilistici. Addirittura, capita sempre più spesso che i videogiochi anticipino la realtà (e i grandi saloni d’esposizione), come accaduto già con Forza Motorsport 6 e l’annuncio della nuova Ford GT o, più di recente, con la nuova Lamborghini Centenario, che sarà disponibile “first in Forza” (gli appassionati potranno guidarla in anteprima, nel gioco, prima che il bolide celebrativo di Sant’Agata Bolognese faccia il suo debutto nel mondo reale).

La partnership tra produttori di auto e di videogiochi si concretizza in preziose occasioni per pubblicizzare nuovi modelli, fidelizzare clienti e generare business. Succede con Ferrari, Audi, McLaren, Nissan, Mercedes, Lotus e praticamente con qualsiasi altro brand a quattro ruote, ormai da decenni. C’è però un marchio che è pressoché estraneo a questo fruttuoso processo di virtualizzazione: stiamo parlando di Porsche.

wallup.net

Porsche detiene il record costruttori per il maggior numero di vittorie alla 24 Ore di Le Mans, domina costantemente la 12 Ore di Sebring e la 24 Ore di Daytona, la sua iconica 911 GT3 Cup è la vettura “pronto corsa” più venduta in tutto il mondo…

Eppure, se si parla di videogiochi, Porsche è un marchio pressoché invisibile, off-limits. Non ci sono Porsche in Forza Horizon, Driveclub, Gran Turismo, Project CARS o addirittura iRacing. Le uniche (e poche) Porsche virtuali sono attualmente presenti solo in due titoli: Need for Speed (per console) e Real Racing (per tablet e smartphone). Un po’ poco per un marchio con un simile blasone.

Di contro, i videogiochi abbondano da sempre di Ruf, ovvero il marchio tedesco specializzato in elaborazioni e tuning di modelli Porsche, che nel corso degli anni ha guadagnato milioni, sfruttando l’assenza di Porsche dal mondo delle corse virtuali.

p3

Ovviamente, è un problema di licenze (blindate). Quindici anni fa, Electronic Arts ottenne la licenza Porsche e pubblicò Need for Speed: Porsche Unleashed (una celebrazione virtuale del marchio di Stoccarda). Il gioco, però, non ebbe alcun seguito. Successivamente, tramite un accordo di sub-licenza con EA, Turn 10 e Microsoft realizzarono alcuni bonus pack marchiati Porsche per la serie di Forza Motorsport e Forza Horizon (pubblicati come DLC a pagamento, posteriori al lancio dei rispettivi giochi). In altre parole, in tutti questi anni EA ha esercitato un vantaggio contrattuale, confinando (o isolando) di fatto il marchio Porsche a un paio di franchise.

Qualcosa però è cambiato, ora Porsche sta per tornare nel mondo dei motori digitali!

p2

Kunos Simulazioni, infatti, ha annunciato che, dopo oltre 12 anni di assenza dal sim-racing hardcore, il marchio Porsche sarà presente nel 2016 in Assetto Corsa. Grazie a una nuova collaborazione ufficiale, il team di sviluppo sta lavorando con la prestigiosa casa automobilistica per rilasciare due pack aggiuntivi che includeranno le auto più iconiche, autentiche e desiderate create dalla casa di Stoccarda durante la sua gloriosa storia. I due pack saranno disponibili per PC e console a partire dall’autunno 2016. Grazie a questa partnership, Porsche utilizzerà Assetto Corsa per offrire ai suoi fan, ai suoi clienti, piloti e tifosi del motorsport l’opportunità di guidare i suoi modelli più innovativi e allenarsi nell’ambito della Porsche Driving Experience in diversi race center in tutto il mondo. E non è tutto, perché Porsche e Kunos Simulazioni stanno lavorando insieme per realizzare la più accurata Porsche virtual experience di sempre.

“È difficile descrivere quanto siamo orgogliosi di questa partnership, e quanto siamo elettrizzati di riportare le splendide vetture Porsche nel mondo del simracing: il prossimo autunno, Assetto Corsa sarà l’unico titolo multi-piattaforma a offire il Brand Porsche in una simulazione autentica. I giocatori, i piloti virtuali e i fan di Assetto Corsa vogliono avere l’opportunità di GUIDARE queste splendide auto in un contesto realistico. Consideriamo questa opportunità un privilegio e una grande responsabilità, e stiamo lavorando a diretto contatto con i reparti di ricerca & sviluppo e produzione per riprodurre ogni singola auto con la massima accuratezza: il fatto che la stessa simulazione sarà utilizzata nei Porsche race centre ci motiverà ancora di più a realizzare la migliore esperienza di guida virtuale di sempre”, ha dichiarato Marco Massarutto, Executive & Licensing Manager di Kunos Simulazioni.

Assetto Corsa arriverà su Xbox One e PlayStation 4 a partire dal 26 agosto 2016, pubblicato dal Publisher 505 Games – divisione editoriale del Gruppo Digital Bros. Qui trovate il nostro reportage da Vallelunga, dove ha sede lo studio di sviluppo di Kunos Simulazioni e dove abbiamo messo a confronto reale e virtuale.

Per tutti gli appassionati delle Porsche, l’appuntamento è fissato per il prossimo autunno.

Articoli correlati

Continua..._mr40915

Assetto Corsa e Porsche: intervista a Kunos Simulazioni

Siamo andati a Vallelunga, per provare il nuovo Porsche Pack di Assetto Corsa e scambiare quattro chiacchiere con Marco Massarutto,...
28 novembre 2016
Continua...pcp-1

Pagani entra nella VR con Project CARS

Anche Pagani ha il suo videogame, lo realizza Project Cars ed è completamente gratuito.
19 novembre 2016
Continua...porsche-4

Assetto Corsa: le Porsche sono tornate!

Dopo più di 12 anni lontano dal mondo delle simulazioni automobilistiche, il marchio di Stoccarda torna a sfrecciare nel...
07 novembre 2016
Continua...Forza Horizon 3 Lamborghini on Beach

Forza Horizon 3: Lamborghini e canguri!

Continua a leggere...
10 ottobre 2016