Nuova Kia Picanto: bad girl power

La strategia è tanto chiara quanto semplice: tornare a crescere nel segmento con un'auto di grande personalità, dedicata soprattutto alle donne e facile da comunicare. Look, razionalità ed economicità partono da 8.950 euro

Pubblicato lunedì 09 novembre 2015 · da
LIVE DRIVE

Un povero principe azzurro declassato a smistare la spazzatura, facendo attenzione a non confondersi fra umido e plastica: è l’immagine che meglio condensa e traduce lo spirito della nuova Picanto.

La citycar Kia ha attraversato il terzo restyling della sua vita seguendo i due trend che Panda e 500 hanno imposto negli ultimi anni al segmento A, ossia razionalità e stile: 5 porte spaziosa ed economica la prima e 3 porte stilosa ed emozionale la seconda. Incrociando questi dati con le motivazioni d’acquisto medie del mercato e quelle relative alla Picanto, che sono design (42%), prezzo (24%) e costi di esercizio (20%), gli uomini Kia hanno dato forme a contenuti al nuovo modello. Il risultato è immediatamente visibile grazie al nuovo design di frontale, griglia, paraurti e fendinebbia ma è anche racchiuso in alcuni numeri, come la lunghezza pari a 3.595 mm (a metà strada fra Panda e 500) e la capacità di carico di 821 litri (molto vicina a Panda).

kia picanto 2016_08

Picanto è disponibile in soli cinque colori ma ben assortiti e capaci di vestirla originale, elegante o sportiva.

Pochi fronzoli e tanta sostanza potrebbe essere il motto che ha ispirato il my 2016: la gamma si compone, infatti, di due versioni, City Limited e Glam, quest’ultima con volante in pelle, connessione Bluetooth, luci a LED anteriori e posteriori, e due motorizzazioni, il 1.0 benzina e l’Eco-GPL. Storicamente il Diesel ha inciso poco sulle vendite della Picanto, al contrario del GPL che vale il 42% del totale (contro una media del settore pari al 7%). I propulsori, entrambi made in Kia, sono Euro6 e offrono un bel mix di brio ed economicità: il tre cilindri Multi Point Injection è capace di 66 cv e 95 Nm, con consumi contenuti in 4,5 litri/100 km ed emissioni di CO2 pari a 105 g/km. Il bifuel ha ricevuto alcune migliorie soprattutto a livello di rapporto di compressione, che hanno incrementato la potenza a 69 cv nell’utilizzo a benzina e 66 cv nell’utilizzo a gas, con costi di percorrenza inferiori a 10 euro per 300 km. Entrambi sono abbinati a un cambio manuale a 5 marce.

Nel definire il nuovo look, colori, interni e anche la lista degli accessori, si sono tenuti in grande considerazione i gusti e le esigenze del pubblico femminile, che è quello che più apprezza la Picanto. Con una connotazione ben precisa, che poi ha portato alla mortificazione del principe azzurro dello spot: donne fra i 25 e 45 anni, indipendenti, con forte personalità… per dirla all’inglese e con un’immagine evocativa, le bad girl.

Articoli correlati

Continua...volkswagentiguan1-6tdi-apertura

Prova Volkswagen Tiguan 1.6 TDI

Per la prima volta nella propria storia, Tiguan adotta un “piccolo” 1.6 TDI da 115 cv.
04 dicembre 2016
Continua...kia-optima-sw-gt-line-2017_24

Prova Kia Optima 2017: ricomincio da tre

Dopo la berlina, arrivata quasi in punta di piedi, la famiglia Kia Optima si allarga.
28 ottobre 2016
Continua...peugeot-3008-2017_00014

Peugeot 3008 2017: il Leone affila gli artigli

La 3008 volta pagina.
15 ottobre 2016
Continua...renaultmeganesporter-apertura

Prova Renault Mégane Sporter 1.6 dCi 130 cv

La wagon francese, tra le famigliari medie più capienti sul mercato, può contare su finiture e dotazioni di pregio.
06 ottobre 2016