Nuova Kia Picanto: bad girl power

La strategia è tanto chiara quanto semplice: tornare a crescere nel segmento con un'auto di grande personalità, dedicata soprattutto alle donne e facile da comunicare. Look, razionalità ed economicità partono da 8.950 euro

Pubblicato lunedì 09 novembre 2015 · da
LIVE DRIVE

Un povero principe azzurro declassato a smistare la spazzatura, facendo attenzione a non confondersi fra umido e plastica: è l’immagine che meglio condensa e traduce lo spirito della nuova Picanto.

La citycar Kia ha attraversato il terzo restyling della sua vita seguendo i due trend che Panda e 500 hanno imposto negli ultimi anni al segmento A, ossia razionalità e stile: 5 porte spaziosa ed economica la prima e 3 porte stilosa ed emozionale la seconda. Incrociando questi dati con le motivazioni d’acquisto medie del mercato e quelle relative alla Picanto, che sono design (42%), prezzo (24%) e costi di esercizio (20%), gli uomini Kia hanno dato forme a contenuti al nuovo modello. Il risultato è immediatamente visibile grazie al nuovo design di frontale, griglia, paraurti e fendinebbia ma è anche racchiuso in alcuni numeri, come la lunghezza pari a 3.595 mm (a metà strada fra Panda e 500) e la capacità di carico di 821 litri (molto vicina a Panda).

kia picanto 2016_08

Picanto è disponibile in soli cinque colori ma ben assortiti e capaci di vestirla originale, elegante o sportiva.

Pochi fronzoli e tanta sostanza potrebbe essere il motto che ha ispirato il my 2016: la gamma si compone, infatti, di due versioni, City Limited e Glam, quest’ultima con volante in pelle, connessione Bluetooth, luci a LED anteriori e posteriori, e due motorizzazioni, il 1.0 benzina e l’Eco-GPL. Storicamente il Diesel ha inciso poco sulle vendite della Picanto, al contrario del GPL che vale il 42% del totale (contro una media del settore pari al 7%). I propulsori, entrambi made in Kia, sono Euro6 e offrono un bel mix di brio ed economicità: il tre cilindri Multi Point Injection è capace di 66 cv e 95 Nm, con consumi contenuti in 4,5 litri/100 km ed emissioni di CO2 pari a 105 g/km. Il bifuel ha ricevuto alcune migliorie soprattutto a livello di rapporto di compressione, che hanno incrementato la potenza a 69 cv nell’utilizzo a benzina e 66 cv nell’utilizzo a gas, con costi di percorrenza inferiori a 10 euro per 300 km. Entrambi sono abbinati a un cambio manuale a 5 marce.

Nel definire il nuovo look, colori, interni e anche la lista degli accessori, si sono tenuti in grande considerazione i gusti e le esigenze del pubblico femminile, che è quello che più apprezza la Picanto. Con una connotazione ben precisa, che poi ha portato alla mortificazione del principe azzurro dello spot: donne fra i 25 e 45 anni, indipendenti, con forte personalità… per dirla all’inglese e con un’immagine evocativa, le bad girl.

Articoli correlati

Continua...

Prova Volkswagen Tiguan 1.6 TDI

Per la prima volta nella propria storia, Tiguan adotta un “piccolo” 1.6 TDI da 115 cv.
04 dicembre 2016
Continua...

Prova Kia Optima 2017: ricomincio da tre

Dopo la berlina, arrivata quasi in punta di piedi, la famiglia Kia Optima si allarga.
28 ottobre 2016
Continua...

Peugeot 3008 2017: il Leone affila gli artigli

La 3008 volta pagina.
15 ottobre 2016
Continua...

Nuova Kia Picanto: a caccia della Panda

La nuova generazione della city car coreana potrà contare su di una linea moderna, un abitacolo rifinito con maggiore cura,...
23 dicembre 2016