Sembravano solo chiacchere, e invece il Gruppo FCA conferma tutto: la nuova Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio ha girato in 7’39” lungo la Nordschleife: 4 secondi in meno rispetto ai rumors di alcuni giorni fa. Un tempo stratosferico.

AlfaRomeoGiuliaQuadrifoglio-001

Oltre al primato al Ring, sono finalmente trapelati alcuni dati sulla vettura, equipaggiata con un V6 2.9 biturbo a iniezione diretta di benzina interamente in alluminio, derivato dalla Maserati Ghibli, portato a 510 cv e 600 Nm di coppia nonché corredato del sistema di disattivazione dei cilindri a controllo elettronico che garantisce una percorrenza media di 11,7 km/l. Un’unità che porta in dote – ora è ufficiale – uno scatto da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi e una velocità massima di 307 km/h. Il rapporto peso/potenza si attesta a 2,99 kg/cv, complice il Competition Package che contiene in 1.524 kg la massa complessiva della berlina.

AlfaRomeoGiuliaQuadrifoglio-003

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio in allestimento Launch Edition, completo di cofano motore e tetto in fibra di carbonio, freni carboceramici e sedili racing, è ordinabile a 95.000 euro. Il modello “base” – si fa per dire – costa invece 79.000 euro. Confermati per entrambe le versioni l’albero di trasmissione in fibre composite, la ripartizione dei pesi in base all’idilliaco rapporto 50/50 tra avantreno e retrotreno e lo schematismo delle sospensioni a doppio braccio oscillante anteriormente e multilink posteriormente. E gli altri motori benzina e diesel con potenze, presumibilmente, da 135 a 350 cv? Tutto rimandato al prossimo Salone di Ginevra, in programma a marzo 2016. Quando, molto probabilmente, si avrà la certezza della produzione o meno della versione wagon.