Bentley Bentayga: il nuovo (hyper)mondo

Inaugura la categoria delle hyperSUV, vale a dire delle Sport Utility super potenti e lussuose. Adotta il maestoso W12 6.0 biturbo benzina di derivazione Audi.

11 settembre 2015 - 11:09

È la capostipite di una nuova categoria di vetture: le hyperSUV, vale a dire le Sport Utility super lussuose e potenti. Bentley Bentayga inaugura un segmento nel quale si inseriranno anche le future crossover Lamborghini e Maserati, oltre alla rinnovata Porsche Cayenne Turbo.

Gli sceicchi del pianeta si stanno strappando le vesti; la vogliono! Subito. Nonostante porti uno dei nomi più brutti mai affibbiati a un’auto, la SUV inglese ha colto nel segno, collezionando ben 2.000 pre ordini nonostante la versione ibrida sia attesa solamente nel 2018. Sotto il cofano pulsa il maestoso 12 cilindri a W biturbo benzina di 5.998 cc di derivazione Audi, proposto nello step da 608 cv e 900 Nm di coppia. Un’unità in grado di spingere i 2,5 quintali della Bentayga da 0 a 100 km/h in 4,1 secondi raggiungendo una velocità massima di 301 km/h. W12 abbinato a una trasmissione automatica a 8 rapporti del tipo mediante convertitore di coppia e caratterizzato dalla doppia strategia d’iniezione – diretta come standard, indiretta, ovvero nel collettore d’aspirazione, ai carichi parziali – nonché dalla disattivazione parziale dei cilindri quando non sono richieste le massime prestazioni.

Sarà la prima Bentley diesel. Un sacrilegio. E beneficerà di 8 programmi di guida oltre al controllo del rollio e alla gestione semiautomatica nella marcia off road. Alla trazione integrale permanente si affiancheranno le sospensioni pneumatiche pluriregolabili, così da scegliere tra quattro diverse altezze da terra, nonché il massimo della raffinatezza tecnologica in materia di assistenza alla guida: cruise control predittivo in grado di regolare la velocità basandosi sui dati sensoriali e satellitari, riconoscimento della segnaletica stradale, assistenza al parcheggio con sterzata autonoma, visione notturna a infrarossi ed head-up display. Completeranno una dotazione da prima della classe i gruppi ottici full LED.

Non meno ricercato l’infotainment di bordo: sono previsti un touchscreen da 8 pollici al centro della console e due tablet amovibili da 10,2 pollici riservati ai passeggeri posteriori. Il sistema, su base Android, porta in dote le connettività Wi-Fi, 4G e Bluetooth. Un piccolo “assaggio” del lusso in abitacolo. Pellami pregiati, radiche a profusione, tetto panoramico esteso per il 60% dello sviluppo longitudinale della vettura e sedili pluriregolabili si accompagneranno a sconfinate possibilità di personalizzazione. E gli sceicchi staccano l’assegno…

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

ferrari_f355_berlinetta gialla + Ferrari F1 anni 90

Youngtimer – Ferrari F355 Berlinetta, bentornato Cavallino

Peugeot 3008 GT Hybrid4 e 508 Hybrid
arrivano le ibride plug-in

Mitsubishi New Gen L200, prezzi da 24.836 euro