Nuova BMW 330e ibrida plug-in e con il superboost

Due motori per 252 cv di sistema: la berlina tedesca punta anche sull'ibrido plug-in senza trascurare il piacere di guida

16 novembre 2018 - 17:11

Arrivata da poco sulla scena, per la Serie 3 è già tempo dell’ibrida plug-in: si tratta della nuova BMW 330e, la prima della Casa dell’Elica a poter contare sul XtraBoost, capace di aggiungere 41 cv aggiuntivi in accelerazione.


Due cuori
Il sistema ibrido plug-in della nuova BMW 330e comprende un motore a benzina classico, il 4 cilindri da 2 litri TwinPower Turbo da 184 cv, accompagnato da un cuore elettrico (integrato nel cambio Steptronic a 8 rapporti) capace di una potenza di picco pari a 109 cv. Quest’ultimo fa anche la funzione del generatore e alimenta i sistemi elettrici di bordo. Insieme, i due sviluppano 252 cv e 420 Nm: numeri che significano uno “0-100” da 6 secondi netti e 230 km/h di punta.


Fila veloce anche in elettrico
Posizionata sotto i sedili posteriori, la batteria agli ioni di litio ha una capacità di 12 kWh e permette alla nuova BMW 330e di raggiungere, in modalità Hybrid, i 110 km/h ad emissioni zero. In modalità elettrica, stando sempre ai dati dichiarati, si possono invece toccare i 140 km/h. Risibile il consumo dichiarato, fissato a 1,7 l/100 km. Con un’autonomia di 60 km in modalità totalmente elettrica.


Bagagliaio rimpicciolito
Peccato solo che il vano bagagli della BMW 330e sia più piccolo rispetto a quello delle Serie 3 convenzionali, a causa dello spostamento del serbatoio sopra l’asse posteriore: si parla di 375 litri contro i 480 delle versioni normali. Lo schienale rimane comunque abbattibile e diviso in percentuale 40:20:40. La nuova 330e è attesa nelle concessionarie non prima dell’estate 2019.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

Multispazio: le 10 migliori auto per gli sportivi

MINI Swind E, quando la storica ha la coscienza pulita

RED300 ep. 22 – BMW X3 M e X4 M, Seat Arona a metano e i prezzi della DS3 Crossback