Chrysler Pacifica: l’elettrica debutta al CES di Las Vegas

Dopo aver portato al debutto il primo powertrain ibrido plug-in di FCA, la monovolume americana, erede della storica Voyager, sarà la prima elettrica del Gruppo italo-americano. Potrebbe essere dotata della guida autonoma sviluppata con Google.

12 dicembre 2016 - 15:12

E meno male che nell’elettrico non credevano! Il Gruppo FCA torna sui propri passi e, dopo aver lasciato trapelare alcune indiscrezioni in merito alla futura Maserati Alfieri, prima vettura del Tridente a zero emissioni, riscopre la mobilità a batteria presentando, a sorpresa, la versione elettrica della monovolume Chrysler Pacifica.

Erede del modello Town & Country, commercializzato per anni sul mercato europeo con il nome Voyager sotto l’egida Chrysler prima (sin dal 1989) e Lancia successivamente, la Pacifica aveva già portato al debutto il primo powertrain ibrido plug-in del Gruppo FCA. Ora si spinge oltre, fornendo la base per un evoluto sistema propulsivo a zero emissioni, destinato all’unveiling nei primi giorni del 2017 in occasione del CES di Las Vegas, il più grande Salone al mondo dedicato all’elettronica di consumo. Forte di una piattaforma moderna e pesante meno di 20 quintali, la Pacifica si presta tanto all’ibridazione quanto all’elettrificazione. Nel primo caso, sottopelle pulsa un powertrain plug-in costituito da un V6 3.6 benzina a ciclo Atkinson e da due motori elettrici alimentati mediante batterie al litio da 16 kWh, collocate alla base della seconda fila di sedili. Pacifica Hybrid sfrutta una trasmissione a variazione continua, denominata EVT (Electronic Variable Transmission), che consente anche al motore elettrico d’inviare coppia alle ruote motrici, così da disporre della trazione integrale a gestione elettronica.

I 48 km in modalità a zero emissioni percorsi dall’ibrida verranno presto surclassati dalla versione integralmente elettrica, chiamata a riappacificare – il nome della vettura, del resto, è tutto un programma – il Gruppo FCA con la propulsione a batteria dopo il flop, almeno economico, della city car Fiat 500e, realizzata per il solo mercato USA e venduta in perdita. Oltre all’inedita monovolume, rumors insistenti parlano della possibilità di vedere in azione in occasione del CES la prima applicazione pratica del sistema di guida autonoma sviluppato congiuntamente da Google e Fiat-Chrysler; un’innovazione che sarebbe perfettamente in tema con il carattere della manifestazione. In tal caso, la nuova Pacifica sarebbe un’elettrica in grado di rinunciare al conducente e aprirebbe la strada a un’inedita famiglia di veicoli avveniristici, attesi nelle concessionarie a partire dal 2025. Una data tutt’altro che casuale, dato che corrisponderebbe alla presentazione della gamma elettrica Volkswagen.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Nuova Mercedes GLA, rossa, su neve

Nuova Mercedes GLA
Audi Q3 e BMW X1 nel mirino

Seat Tarraco Twist in off road

Seat Tarraco 1.5 TSI

Skoda-sistema-ricarica-volano

Skoda Kinetic Power Booster, il sistema di ricarica a volano