Estate, sole, vacanze, spiagge, mare e… versioni speciali derivate da modelli di grande serie. Dopo la Peugeot 108 GT Line è giunto il momento per la “sorella” Citroën C1 di debuttare nell’esclusivo allestimento Pacific Edition, volto a enfatizzare lo spirito giovanile e frizzante della city car francese.

Citroën C1 Pacific Edition statica
Quattro valvole per cilindro

La nuova C1 Pacific Edition è proposta a 12.500 euro nella sola configurazione di carrozzeria a cinque porte abbinata al motore 1.0 a 3 cilindri aspirato e alimentato a benzina. Un’unità caratterizzata dalla distribuzione a quattro valvole per cilindro, in grado di erogare 68 cv e 95 Nm di coppia in abbinamento al cambio manuale a 5 rapporti oppure all’unità elettroattuata a 5 marce ETG5. La C1 Pacific Edition scatta così da 0 a 100 km/h in 13 secondi, raggiunge i 160 km/h di velocità massima e percorre mediamente 24,4 km/l.

Connettività USB e Bluetooth

La versione Pacific Edition si distingue per la verniciatura pastello Pacific Green abbinata alla finitura bianca delle calotte dei retrovisori laterali, alle grafiche adesive in corrispondenza dei montanti posteriori e alla parte centrale dei copricerchi da 15 pollici in tinta con la carrozzeria. Abbinamenti cromatici che vengono replicati in abitacolo, dove alla zebratura dei rivestimenti dei sedili si accompagnano gli inserti in nero lucido lungo la plancia e il tunnel che contrastano con le cornici bianche della consolle e delle bocchette di aerazione del climatizzatore manuale. La dotazione di serie si completa con la radio MP3 con connettività USB e Bluetooth, il volante multifunzione, gli alzacristalli anteriori elettrici e la chiusura centralizzata con telecomando. Immancabili, sotto il profilo della sicurezza, l’ABS, l’ESP, i 6 air bag e l’assistenza alla partenza in salita.

Citroën C1 Pacific Edition interni