Citroën C4 Cactus Aventure: il selfie è off road

Dotata di telecamere di bordo per registrare ogni spostamento, l’originale berlina francese viene declinata in versione all terrain. Assetto rialzato, protezioni sottoscocca e pneumatici 4×4 costituiscono la dotazione di serie. Motori e trazione? Per ora top secret

Appena nata e già… crossoverizzata! La tendenza del momento è conferire un aspetto all terrain a qualsivoglia tipologia di veicolo. Non sfugge a tale moda la recente berlina C4 Cactus, interpretata in ottica off road in vista del salone di Ginevra (6-16 marzo).

La versione Aventure porta in dote assetto rialzato, protezioni sottoscocca sia all’avantreno sia al retrotreno, pneumatici BF Goodrich T/A votati all’utilizzo fuoristrada, fari supplementari e “bara”, o meglio box portatutto, al tetto. Accessorio, quest’ultimo, corredato di luci di profondità a Led. Non vengono meno gli Airbump – elemento sia estetico sia funzionale caratteristico di Cactus –, ovvero gli inserti in poliuretano termoplastico integranti capsule d’aria collocati lungo le fiancate e in corrispondenza dei paraurti. Da un lato proteggono carrozzeria e gruppi ottici, dall’altro possono essere personalizzati tanto nelle forme quanto nei colori.

Al momento non sono stati diffusi dati tecnici, pertanto non è dato sapere se la vettura avrà o meno la trazione integrale. Qualora così fosse, la Casa francese andrebbe a sostituire, o quanto meno affiancare, la sport utility C4 Aircross, gemella di Mitsubishi ASX. Proponendo una 4×4 estremamente leggera, dato che il peso della versione “standard” è di poco superiore a 1.000 kg. Infine un tocco di narcisismo: la concept Aventure è dotata di telecamere di bordo per registrare e condividere gli highlights di ogni escursione. Il selfie è di serie…