Citroën C4 Spacetourer e Grand C4 Spacetourer, le MPV cambiano nome

c4 picasso 2016

Dopo 19 anni, in autunno le MPV del Double Chevron cambiano nome. Per diventare, secondo la Casa, più riconoscibili a livello internazionale. Rimanendo sempre punto di riferimento per comfort, spazio e praticità

18 aprile 2018 - 12:04

Picasso, addio: la svolazzante scritta che dal 1999 campeggia sulle monovolume Citroën – la prima a lanciarlo fu la Xsara – lascia il campo ad un nuovo nome. Le prime a beneficiarne, dopo l’annuncio al Salone di Ginevra 2018, sono le Citroën C4 Spacetourer e Grand C4 Spacetourer, che inaugurano l’inedita denominazione. Secondo la Casa francese il cambio d’identità è stato necessario per rendere il Marchio più riconoscibile a livello internazionale. Alle due C4 si aggiunge la Spacetourer, per abbracciare una famiglia di veicoli in grado di ospitare da 5 a 9 persone, con design e comfort da sempre pregi principali.
In arrivo a settembre
Disponibili in Italia da dopo l’estate, Citroën C4 Spacetourer e Grand C4 Spacetourer sono mosse dai nuovi motori Euro 6.2 e, per la gioia dei macinakm, possono vantare il cambio automatico EAT8. Inizialmente abbinato solo al turbodiesel BlueHDI da 160 cv, arriverà anche su altri (e più piccoli) cuori. Concepita in collaborazione con la giapponese Aisin, la trasmissione a 8 marce con paddle al volante offre il 7% di consumi in meno rispetto al vecchio EAT6, con dimensioni e pesi (-2 kg sul piatto della bilancia) ridotti. Il tutto è possibile anche grazie all’entrata in azione del sistema Start&Stop già a partire dai 20 km/h.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Seat Ibiza, Arona e Tarraco: in arrivo nuove motorizzazioni 

Mazda EV, una prima volta… elettrica

Nissan IMk, il concept cittadino ispirato alla cultura giapponese