Corvette, i primi 60 anni

Le prime Corvette entrarono in catena di montaggio il 30 giugno 1953. Ora, 60 anni dopo, sono più di 1.500.000 le Corvette prodotte

Anniversario importante nel mondo dell'automobilismo: da pochi giorni la Corvette, straordinario esempio di sportiva americana, ha compiuto 60 anni di produzione, dato che il 30 giugno 1953 ha segnato l'inizio della storia di questa vera e propria icona americana, nata nello stabilimento di Flint nel Michigan.

“Negli ultimi sessant’anni, Corvette è diventata un pezzo di cultura americana, la sportiva scelta dalle stelle del cinema, dai musicisti e dagli astronauti,” ha dichiarato Chris Perry, Vice Presidente Marketing Chevrolet. “Le migliori Corvette rappresentano lo stato dell’arte delle rispettive epoche per design, tecnologia e prestazioni.”

Tante le curiosità su quest'auto leggendaria. Fu presentata all’Autorama General Motors di New York il 17 gennaio 1953 e riscosse un successo tale da indurre Chevrolet a iniziare subito la produzione, il 30 giugno dello stesso anno, con una serie limitata di 300 pezzi. Tutti color Polo White, furono messi in vendita a 3.498 dollari. Nel 2006 la terza Corvette prodotta è stata acquistata all'asta per 1,06 milioni di dollari. Dal 1953 al 1955 la Corvette montava esclusivamente un motore a sei cilindri in linea; nel 1955, però, fu proposta anche la versione con motore V8, che venne scelta dal 90% dei clienti, decretando l'uscita di produzione del sei cilindri. Da quel momento in poi le Corvette sono rigorosamente V8. Per i primi 10 anni la Corvette fu prodotta esclusivamente in versione cabriolet, per poi introdurre la versione Sting Ray coupé con tetto rigido a partire dal 1963, con la seconda generazione dell'auto. La produzione complessiva è di circa 1.560.000 Corvette, in tre stabilimenti: Flint nel Michigan (1953); St. Louis nel Missouri (1954-1981); e Bowling Green nel Kentucky (1981-2013).