Dacia Citadine city car da 5.000 euro

Potrebbe presto nascere la prima utilitaria marchiata Dacia; il suo nome dovrebbe essere Citadine e la sua arma vincente il prezzo. Da 5.500 euro…

C’è grande fermento in casa Dacia: lo ha dimostrato la presentazione della prima monovolume a sette posti Lodgy, avvenuta sotto i riflettori del Salone di Ginevra, lo confermeranno a breve (forse…) l’arrivo di un van di dimensioni medie battezzato Dokker e, ultima ma non meno importante, la nascita di un’utilitaria (forse una citycar pronta a dichiarare guerra alle neonate Up!, Mii e Citigo) il cui nome potrebbe essere Dacia Citadine.Di sicuro, per ora, c’è solo quella che sarà la qualità principale piccola franco-rumena: il prezzo da vera low cost (si parla di poco più di 5.000 euro per la versione base, in pratica una Tata Nano). In ogni caso la Dacia Citadine rappresenta un importante segno di forza da parte della Casa rumena, visto che le permetterà di ampliare i volumi di vendita debuttando all’interno di un segmento fino ad oggi inesplorato.Prezzo a parte, la Dacia Citadine dovrebbe essere sviluppata sfruttando una piattaforma completamente nuova (qualcuno vocifera modulare, in stile MQB) che fungerà da punto di partenza per lo sviluppo di altri modelli della gamma Renault e Dacia. Le motorizzazioni? Una sola unità da 0,9 litri (tre cilindri sovralimentato a benzina, lo stesso che dovrebbe debuttare con la nuova Renault Clio), proposta in tre diversi livelli di potenza: 60, 75 e 90 cavalli.