Disastro Virgin Galactic: Land Rover sospende Go to Space

In seguito allo schianto dello spazioplano SpaceShipTwo di Virgin Galactic, Land Rover è stata costretta a sospendere il concorso Go to Space. Tempi lunghi perché si torni a parlare di turismo suborbitale.

Duro colpo per il turismo spaziale. E per Land Rover. L’incidente dello scorso 31 ottobre nel quale è andata distrutta la SpaceShipTwo di Virgin Galactic – secondo esemplare di spazioplano – esplosa in volo e precipitata nel deserto del Mojave, in California, ha interrotto i progetti di volo suborbitale della compagnia dell’imprenditore britannico Richard Branson.Land Rover, che stava pianificando alcune iniziative collegate ai voli turistici spaziali, si è così trovata costretta a sospendere il concorso Go to Space per l’assegnazione di un biglietto per lo spazio (https://gotospace.landrover.com/it) e a mettere in stand by la fornitura delle proprie vetture quali navette per gli aspiranti astronauti all’interno della base Spaceport America, in New Mexico; primo aeroporto spaziale al mondo. Il disastro della SpaceShipTwo comporterà lunghi ritardi nella tabella di marcia Virgin Galactic.