e.Go Life: indipendenza elettrica

25 maggio 2017 - 8:05

Compatta, anzi compattissima, e a zero emissioni. La e.Go Life rappresenta ad oggi il progetto più concreto di city car elettrica “indipendente”, vale a dire nata fuori dalla sfera di controllo dei grandi costruttori. Una vettura che fa dell’economia il proprio fiore all’occhiello, dato che in Germania è già ordinabile con prezzi a partire da 15.900 euro (incentivi inclusi).


Dimensioni ultra compatte
Lunga 3,35 metri, la nuova e.Go Life è più corta di circa 25 cm rispetto a un’utilitaria quale la Volkswagen UP! e si affida a un motore elettrico Bosch alimentato mediante batterie da 14,4 kWh. Complice il peso contenuto in 650 kg, scatta da 0 a 50 km/h in 4,9 secondi e percorre mediamente 140 km a ogni ricarica. Risultati degni di nota, abbinati a uno stile tutt’altro che scontato. La vettura è infatti disegnata in Italia, più precisamente a Torino dalla Spadaconcept che, in passato, ha firmato la supercar Codatronca.

Un primo lotto di 10.000 vetture

Stile italiano, tecnologia tedesca. La e.Go Life nasce da un team di professori dell’università di Aachen (Aquisgrana), nella regione della Renania Settentrionale-Vestfalia, e viene prodotta presso il Triwo Technopark della stessa Aachen. Verranno inizialmente realizzati 10.000 esemplari caratterizzati da elementi estetici quali i gruppi ottici a LED e il lunotto brunito, mentre in abitacolo è prevista una configurazione 2+2. Una soluzione tutt’altro che scontata alla luce delle dimensioni compatte della vettura, resa possibile dai ridotti ingombri del powertrain elettrico. Quanto agli interni, razionalità e minimalismo sono i cardini del progetto che, volutamente, ha quale obiettivo il massimo contenimento dei costi così da proporre sul mercato un modello competitivo in assoluto, non solo tra le utilitarie a zero emissioni.


Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Nuova Citroen C4, prezzi da 22.900 euro

BMW Serie 1 MSport

Promozione BMW Serie 1, da 160 euro al mese per la 116d MSport

Ford Fiesta Titanium vista in tre quarti

Incentivi auto, cinque modelli “per tutti” che godono degli sconti