Skoda Enyaq, la prima elettrica di Skoda in 6 punti

Nasce sulla stessa piattaforma della Volkswagen ID.3, ma le forme sono quelle di un SUV. Ecco tutti i dettagli

Potenza e autonomia a scelta

La base meccanica è la stessa della Volkswagen ID.3 (il pianale MEB) e, come quest’ultima, anche la Enyaq si potrà avere con tre diverse batterie, identificate dalle sigle 50 iV, 60 iV e 80 iV (o RS iV): 55 kWh, 62 kWh e 82 kWh di capacità lorda (52, 58 e 78 quella netta, nell’ordine).

Skoda Enyaq presa ricarica

Cinque invece i livelli di potenza: 109 kW (220 Nm di coppia), 132 kW (310 Nm), 150 kW (310 Nm), 195 kW (425 Nm) e 225 kW (460 Nm). Insieme alle batterie e al livello di potenza variano ovviamente anche le prestazioni. E se la velocità massima è pari, per tutte, a 160 km/h (solo la top di gamma arriva a 180 km/h), l’accelerazione da 0 a 100 km/h è la seguente: 11,4 – 8,7 – 8,5 – 6,9 – 6,2 secondi.

Skoda Enyaq vista posteriore

E l’autonomia, direte voi? Eccola: 340 km per la versione 50 iV, 390 km per la 60 iV, 510 km per la 80 iV, 460 km per 80x iV e RS iV (queste ultime caratterizzate dalla trazione integrale).

Potenza e autonomia a scelta
Si ricarica con una carta, in tutta Europa
Guida assistita e fino a 9 airbag
Uno schermo da 13 pollici per l’infotainment
Soluzioni geniali per facilitare la vita di tutti i giorni
Un’edizione limitata per iniziare