Fiat 500L: cambia tutto, non il cuore

24 maggio 2017 - 10:05

Dal 2012, anno della nascita, era restata pressoché immutata, facendo sì che nascessero vere e proprie leggende sulla sua longevità. Ora, finalmente, la Fiat 500L beneficia di un restyling nelle forme e nei contenuti. Un upgrade che, però, non coinvolge la meccanica, restata per l’ennesima volta invariata.

Android Auto e Apple CarPlay
La monovolume italiana si aggiorna nel design dei paraurti, che portano la lunghezza complessiva della vettura da 415 a 424 cm, nei profili in tinta lungo le portiere e nelle cromature oltre che nelle luci diurne a LED conformate ad anello. Le innovazioni principali sono riservate all’abitacolo, dato che il volante beneficia di comandi più intuitivi, il cruscotto è retroilluminato in bianco anziché mediante una luce ambrata e il quadro strumenti, ora a colori, replica le indicazioni del navigatore satellitare. Un upgrade degno di nota al pari dello spostamento della leva del cambio 5 cm più in alto, a tutto vantaggio della manovrabilità, e dell’orientamento dei tasti del climatizzatore verso il conducente. La perla dentro la conchiglia è però rappresentata dall’inedito sistema multimediale Uconnect HD Live con schermo touch da 7 pollici, radio digitale DAB, navigatore satellitare e connettività sia Android Auto sia Apple CarPlay.

Assetto rialzato di 25 mm per la Cross
Bye bye 500L Trekking, benvenuta 500L Cross. Un cambio di nome, non di sostanza. La variante all terrain della monovolume italiana vede infatti confermate le innate caratteristiche distintive, vale a dire l’assetto rialzato di 25 mm, le protezioni sottoscocca, il look off road, ora forte di paraurti dal design più aggressivo, e il controllo della trazione evoluto Traction+. Quest’ultimo sfrutta gli interventi dell’impianto frenante per garantire il grip delle ruote motrici, mirando a simulare l’operatività di un differenziale autobloccante. Costituisce una novità, infine, il limitatore della velocità in discesa, in passato non previsto.

La 7 posti ora si chiama Wagon
Già ordinabile, la nuova 500L vede sostanzialmente confermato il precedente listino che partiva da 16.550 euro, necessari per acquistare l’entry level 1.4 benzina da 95 cv. Sino a giugno la Casa propone sconti fino a 2.500 euro, che diventano 3.500 euro optando per un finanziamento. Prezzi allineati per la variante a 7 posti, ora denominata Wagon anziché Living. La meccanica, come accennato, resta invariata, fatta eccezione per il debutto della frenata automatica d’emergenza. Vengono confermati tutti i motori a benzina, 1.4 aspirato da 95 cv, a gasolio, 1.3 Multijet da 95 cv e 1.6 Mjt da 120 cv, a Gpl, 1.4 turbo da 120 cv, e a metano, 0.9 turbo da 80 cv. Ciò comporta che, come in passato, il cambio automatico (robotizzato) a 5 marce sia riservato alla sola motorizzazione 1.3 Mjt da 95 cv.


Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

ford_puma_st verde tra quarti anteriore

Ford Puma ST, 200 cv per le faccende quotidiane

nuova BMW M3

BMW M3 vs Tesla Model S Plaid, la sfida “folle”

Citroën C4 e ë-C4, al via gli ordini