Fiat 500X MY17: un velo di phard

Si rinnova nell’estetica e in abitacolo la crossover torinese, proposta come in passato in versione cittadina o all terrain, denominata Cross. Disponibile in configurazione 2WD o 4WD, può contare su motori turbo benzina e diesel con potenze da 95 a 170 cv.

Cambia trucco la primadonna di casa Fiat. 500X, la crossover compatta del Gruppo torinese, si presenta al via del 2017 con nuove colorazioni, lievi affinamenti in abitacolo e finiture esterne volte a rendere più muscoloso l’aspetto della variante Cross.Come in passato, 500X condivide la base meccanica con Jeep Renegade – naturale conseguenza dell’appartenenza al Gruppo FCA (Fiat Chrysler Automobiles) – ed è proposta in una configurazione più cittadina oltre che in una versione maggiormente orientata all’off road – denominata Cross appunto – nonché nelle varianti 2WD – con o senza il sistema di trazione evoluto Traction Plus – e 4WD. La Cross, nello specifico, vede il model year 2017 beneficiare d’inedite protezioni esterne in alluminio, così da accentuarne la caratterizzazione estetica e funzionale rispetto ai modelli “base”. Rivisti anche il design dei cerchi in lega per l’allestimento Lounge, le luci diurne a LED e i rivestimenti interni. 500X Pop e Pop Star, vale a dire le entry level della gamma, si avvalgono ora di tessuti grigio antracite e grigio/avorio, mentre è condivisa da tutte le vetture la diversa sagomatura del tunnel.Nessuno stravolgimento, anzi nessun cambiamento, a livello meccanico, dato che la crossover torinese adotta, come in passato, un 1.6 benzina aspirato da 110 cv cui si affianca un più performante 1.4 turbo, sempre benzina, da 140 cv – abbinabile al cambio a doppia frizione DCT a 6 marce – oppure da 170 cv. Quest’ultimo step disponibile solo con la trasmissione automatica a 9 rapporti ZF del tipo mediante convertitore di coppia. Quanto ai diesel, al 1.3 Multijet da 95 cv si accompagnano un 1.6 Multijet da 120 cv, dotabile anch’esso del cambio DCT, oppure un 2.0 Multijet da 140 cv. Trazione, da tradizione, anteriore – assistita o meno dal citato sistema Traction Plus che favorisce la mobilità sui fondi a ridotta aderenza – oppure integrale corredata della disconnessione dell’assale posteriore, eredità di Jeep Renegade, a tutto vantaggio dei consumi.Oltre alle 4WD, la crossover Fiat nella versione a trazione integrale mutua da Jeep Renegade il sistema Drive Mood Selector grazie al quale, sebbene in forma semplificata, è possibile adattare erogazione, interventi dell’elettronica e logica di gestione del cambio automatico (se presente) in funzione dei programmi di marcia Auto, Sport e All Weather. Nelle versioni Cross, la modalità All Weather è sostituita dal programma Traction che rende più rapida la ripartizione della coppia verso il retrotreno. Per tutti gli allestimenti sono di serie l’ABS, l’ESP, 6 air bag, l’assistenza alla partenza in salita e il cruise control. Prezzi attesi in linea con il passato e a partire da 17.850 euro