Fiat 500X: doppia anima

La nuova crossover torinese, proposta in versione cittadina o all terrain, condivide la meccanica con la SUV Jeep Renegade. Disponibile in configurazione 2WD o 4WD, può contare sulle trasmissioni automatica ZF a 9 marce, a doppia frizione o manuale

Annunciata, attesa, spiata. La nuova crossover Fiat è realtà. Condivide la base meccanica con Jeep Renegade – naturale conseguenza dell’appartenenza al Gruppo FCA (Fiat Chrysler Automobiles) – ed entrambe saranno prodotte nello stabilimento di Melfi (Potenza).La linea? Ovviamente ispirata alla famiglia 500, ma con i muscoli bene in vista. Seguendo fedelmente il copione del tema crossover, spiccano i rivestimenti in plastica grezza lungo i passaruota, mentre l’assetto è rialzato rispetto alle comuni 500 e 500L. Verrà proposta in una configurazione più cittadina e in una versione maggiormente orientata all’off road – denominata Cross –, nonché nelle varianti 2WD – con o senza il sistema di trazione evoluto Traction Plus – e 4WD. Trasmissioni manuale, a doppia frizione a 6 rapporti o automatica ZF a 9 marce del tipo mediante convertitore di coppia.Al lancio saranno disponibili le motorizzazioni 1.4 Turbo MultiAir II da 140 cv (trazione anteriore e cambio manuale oppure a doppia frizione a 6 rapporti), 1.6 MultiJet II da 120 cv (trasmissione manuale a 6 rapporti e 2WD) e 2.0 MultiJet II da 140 cv (cambio automatico a 9 marce e 4WD). La gamma si completerà successivamente con i propulsori benzina 1.6 E-torQ da 110 cv, 1.4 Turbo MultiAir II da 170 cv e con il possente Tigershark 2.4 da 184 cv. Non mancheranno i classici turbodiesel 1.3 MultiJet II da 95 cv e 2.0 MultiJet II da 140 cv. La trazione integrale, nel dettaglio, permette la disconnessione dell’assale posteriore, a tutto vantaggio dei consumi e similmente alla “cugina” Jeep Renegade. Da quest’ultima deriva anche – sebbene in forma semplificata – il sistema Drive Mood Selector grazie al quale è possibile adattare erogazione, interventi dell’elettronica e logica di gestione del cambio automatico (se presente) in funzione dei programmi di marcia Auto, Sport e All Weather. Nelle versioni Cross, la modalità All Weather è sostituita dal programma Traction che rende più rapida la ripartizione della coppia verso il retrotreno.Per tutti gli allestimenti sono di serie ABS, ESP, 6 air bag e luci sia diurne sia di svolta. Attingendo agli optional è possibile disporre dell’avviso di superamento involontario della linea di corsia, della segnalazione d’ostacolo in corrispondenza dell’angolo di visuale cieco, della telecamera in retromarcia e della frenata assistita. Curata la multimedialità: i sistemi Uconnect con schermo touchscreen da 5 o 6,5 pollici integrano Bluetooth, connettori Aux e USB, slot porta SD e comandi vocali. Dal display capacitivo a colori il guidatore può accedere a tutte le funzionalità principali: dalla radio analogica e digitale (DAB) ai supporti multimediali (media player, iPod, iPhone, smartphone). Infine, la tecnologia Uconnect Live permette – attraverso l’integrazione con gli smartphone – di richiamare numerose app sul sistema di bordo. Prezzi a partire da circa 18.000 euro.