Fiat Strada

Dopo i successi ottenuti in America Latina, Fiat Strada, il pick up dedicato ai lavoratori, sbarca in Italia. Consumi e prezzi contenuti le sue armi, assieme a un look rivisto per l’Europa

Ai vertici del mercato sudamericano con 127.800 unità vendute, Fiat Strada, il pick-up dal marchio italiano costruito sul suolo brasiliano, torna alle origini e prova a sfondare sul ben più complesso mercato italiano.Il debutto ufficiale è fissato a breve: è già stato pubblicato un listino che parla di una forbice di prezzi compresa tra 12.900 e 16.000 euro. Sei sono le versioni, risultato della combinazione tra le diverse carrozzerie (passo corto/lungo e cabina doppia) e i tre livelli di allestimento (Working, Trekking e Adventure). Rispetto alla versione dedicata al mercato sudamericano il frontale sarà modificato per quanto riguarda le prese d’aria e i gruppi ottici.Le motorizzazioni? Una sola: 1.3 Multijet da 95 cavalli di potenza massima, per riuscire a contenere i consumi intorno alla soglia dei 20 chilometri con un litro. Altri numeri finora resi noti riguardano la lunghezza del cassone (da 1,082 a 1,680 metri in funzione della carrozzeria scelta), la capacità di reggere peso della ribaltina (fino a 300 kg) e la capacità di carico, che arriva a 705 kg.Gli interni dovrebbero beneficiare di un restyling teso a rendere l’ambiente meno spartano; non è prevista una versione a trazione integrale, ma sarà possibile equipaggiare il Fiat Strada con un sistema di gestione elettronica della trazione che dovrebbe agevolare la marcia sui terreni difficili.