Ford C-Max 2015: cuori nuovi

Restyling di metà carriera e motori inediti per la monovolume dell’Ovale Blu. Debuttano il 1.5 EcoBoost turbo benzina da 150 o 182 cv e il 1.5 TDCi da 95 o 120 cv. Confermati il 3 cilindri 1.0 EcoBoost da 125 cv e il 2.0 TDCi

Un ritocchino qua, una limatura là… et voilà! La monovolume C-Max è tutta nuova in vista del Salone di Parigi.Le news più sostanziose sono celate dal cofano. Debuttano infatti degli inediti 4 cilindri turbo a iniezione diretta del carburante omologati Euro 6: più precisamente un 1.5 EcoBoost a benzina da 150 o 182 cv e un 1.5 td 16V common rail da 95 o 120 cv. Quest’ultimo accreditato di consumi inferiori del 6% rispetto al precedente 1.6 TDCi da 115 cv – pensionato – e in futuro disponibile anche in versione “green” ECONetic (99 g/km di CO2); una novità per C-Max. Confermato l’inossidabile tre cilindri turbo a iniezione diretta di benzina 1.0 EcoBoost, proposto nello step da 125 cv, mentre al vertice della gamma si colloca il noto 2.0 TDCi, la cui potenza dovrebbe crescere del 4% rispetto agli attuali 163 cv a fronte di una riduzione dei consumi del 20%. Start&Stop di serie per i propulsori EcoBoost e TDCi 2.0.Lifting fa rima con sicurezza. La nuova C-Max può infatti vantare dotazioni da prima della classe. Divengono disponibili i sistemi Cross-Traffic Alert, che agevola l’uscita in retromarcia da una piazzola di sosta avvertendo del sopraggiungere di altri veicoli nel raggio di 40 metri, e Active Park Assist, incaricato di riconoscere i parcheggi (sia in parallelo sia in perpendicolare) azionando lo sterzo e lasciando al guidatore il solo controllo di freno e acceleratore. Non mancano inoltre la frenata automatica in vista di una collisione imminente – attiva ora sino a 50 km/h anziché sino a 30 km/h come in passato – e il cruise control adattivo. In abitacolo la novità più rilevante è costituita dal sistema multimediale SYNC 2 corredato di schermo touchscreen da 8 pollici che permette di gestire vocalmente, oltre all’impianto audio e ai dispostivi collegati mediante USB o Bluetooth, sia il navigatore satellitare sia il climatizzatore. Navigatore che evidenzia gli incroci, legge a voce i nomi delle strade, mostra in 3D le uscite autostradali e integra le Guide Michelin. Un esempio di gestione vocale? Dire “ho fame” permette di accedere a un elenco di ristoranti nelle vicinanze, mentre pronunciando le parole “ho caldo” viene attivato il climatizzatore. Come avere un maggiordomo a bordo.