Ford Edge Concept: lascia stare, faccio io

Parcheggia da sola, evita autonomamente gli ostacoli ed è sicura di piacere nientemeno che… a tutto il mondo. La nuova Sport utility dell’Ovale blu è destinata ai mercati globali e arriverà anche in Italia per posizionarsi al vertice della gamma SUV Ford

Ha una missione complessa. Un compito difficile. Un’ambizione smisurata. Piacere a tutti. E mettere d’accordo niente meno che il Mondo intero. Non si tratta, però, di un nuovo mediatore ONU, quanto piuttosto dell’inedita Sport utility Ford, svelata in occasione del Salone di Los Angeles. Definita un veicolo globale, è una base per tutti mercati, tutte le razze, tutti i popoli. Arriverà, quindi, anche in Europa, dove si posizionerà al vertice della gamma SUV della Casa dell’Ovale.

Quali sono gli ingredienti per una ricetta adatta a ogni palato? Sterzo a servoassistenza elettrica e demoltiplicazione variabili, parcheggio completamente automatico e tecnologie per evitare collisioni in assenza d’interventi del guidatore. In estrema sintesi: sicurezza. Nel dettaglio, la protezione dagli impatti si affida all’interazione fra radar, sensori a ultrasuoni e telecamera frontale. Dispositivi destinati a monitorare le condizioni della strada sino a oltre 200 metri dalla vettura, segnalando eventuali ostacoli e mettendo autonomamente in funzione impianto frenante e sterzo onde evitare lo scontro.

Non meno raffinato il sistema di parcheggio automatico, in grado di gestire la vettura (nelle soste in parallelo) senza alcun intervento umano; anche in remoto. Vale a dire che, mentre il guidatore si trova sul marciapiede, la vettura, ricevuto l’impulso dal telecomando, si muove da sola. Parcheggiando. Fantascienza? Realtà in Casa Ford.

Al momento non sono state fornite informazioni in merito alla meccanica, ma Edge, oltre a dei TD per il Vecchio Continente, adotterà senza dubbio i motori della serie EcoBoost, caratterizzati dall’iniezione diretta di benzina e dalla sovralimentazione mediante turbocompressore. Al contenimento dei consumi contribuiranno i sistemi Start&Stop e di raffreddamento dinamico. Quest’ultimo forte di prese d’aria frontali adattive, in grado di aprirsi e chiudersi in funzione della temperatura del propulsore, a tutto vantaggio dell’aerodinamica.

Sempre nell’ottica della massimizzazione della sicurezza, faranno parte del corredo di Edge dotazioni ormai assodate per i veicoli premium quali l’avviso di superamento involontario della linea di corsia con conseguente ripristino della traiettoria corretta, il cruise control adattivo e la segnalazione d’ostacolo in corrispondenza dell’angolo di visuale cieco. Stay safe, stay Ford!