Ford S-MAX Vignale: la prima classe dell’Ovale

La concept Ford anticipa l’erede della monovolume sportiva S-MAX. Abbina finiture raffinate a un servizio clienti di prima classe. Previene i pericoli grazie al dialogo tra auto e auto. Connessione Wi-Fi a bordo e docking station per tablet e smartphone

Vignale. Un nome da far tremare i polsi. Un pilastro della carrozzeria italiana, cui sono attribuite creazioni leggendarie quali Ferrari 250 MM barchetta (1953) – forte di una linea straordinariamente innovativa, pulita ed essenziale, capace in un batter d’occhio d’invecchiare le realizzazioni dell’epoca – e Ferrari 166 Inter (1948) – una delle prime vetture a portare il cognome del Drake. Oggi Vignale appartiene a Ford e identifica i modelli dell’Ovale – in primis Mondeo, la cui commercializzazione in Europa è prevista nel 2015 – dalle finiture particolarmente ricercate e dalle dotazioni esclusive. Veri e propri camei della gamma americana.

È il momento di S-MAX. O meglio della concept che anticipa l’erede della prima monovolume sportiveggiante al mondo. La prima in grado di abbinare piacere di guida ed esigenze familiari. Dal suo debutto – nel 2006 – in poi le imitazioni, e variazioni sul tema, sarebbero divenute una miriade, alla perenne ricerca di… tutto. Spazio, capacità di carico, comfort, prestazioni e feeling al volante. A S-MAX resta l’orgoglio di essere stata la capostipite, e migliore interprete, del segmento. Oltre che l’unica a vantare in gamma un possente 2.0 turbo a fasatura variabile e iniezione diretta di benzina da 239 cv, secondo propulsore più potente della categoria dopo il 3.6 V6 da 280 cv appannaggio di Fiat Freemont. Ora, però, è tempo di guardare al futuro.

La show car svelata in occasione del Salone Internazionale del Mobile deriva dalla concept mostrata a Francoforte nel 2013 e si contraddistingue per finiture cromate in alluminio scuro, griglia Vignale a nido d’ape e interni in pelle di particolare pregio. Il colore è il nuovo ed esclusivo Milano Grigio perlato. Ma la vera rivoluzione è sottopelle. La sicurezza “esterna” al veicolo raggiunge livelli sinora impensabili: i sistemi di comunicazione apprendono e trasmettono da auto ad auto avvisi e suggerimenti, segnalando un rallentamento inaspettato, una situazione d’emergenza o la presenza di un veicolo fermo in una zona potenzialmente pericolosa. Al contempo, la vettura riconosce i pedoni e frena automaticamente in caso d’impatto imminente, mentre il sistema Ford SYNC, cuore dell’intrattenimento di S-MAX Concept, garantisce la connessione Wi-Fi a bordo e permette ai passeggeri di collegare tablet e smartphone tramite una docking station. Consentendo al guidatore di gestire vocalmente le “app” del proprio telefono.

Futuristica, ma al tempo stesso concreta, può ospitare da 4 a 7 persone e i sedili supplementari sono ripiegabili a scomparsa con un unico gesto, mentre le sedute della seconda fila possono essere configurate a due o tre posti grazie all’elemento centrale “annegabile” nel pianale. Degno di nota lo schermo lungo la consolle, in grado di mostrare immagini diverse a guidatore e passeggero anteriore: mentre il primo tiene sotto controllo le informazioni riguardanti il veicolo, il secondo vede un film. Dopo aver inventato la categoria delle monovolume sportiveggianti, S-MAX volge lo sguardo al futuro. Anche quanto a modalità d’acquisto: non nei tradizionali ambienti delle concessionarie Ford, bensì all’interno delle Vignale Lounge dove personale specializzato introdurrà al mondo Vignale. La prima classe è servita!