Ford-Volkswagen, i contorni dell’alleanza siglata a Detroit

Il primo frutto è un pick-up previsto nel 2022. Ma lo scambio di tecnologie riguarderà anche auto elettriche e a guida autonoma

15 gennaio 2019 - 19:01

L’accordo era nell’aria da tempo e al Salone di Detroit si è formalizzato: Ford e Volkswagen sono ora ufficialmente alleate. La stretta di mano fra Herbert Diess e Jim Hackett, figure apicali delle due aziende, sancisce un’alleanza che si concentrerà, prima di tutto, sui veicoli commerciali. Ma non solo.
Si comincia con un pick-up

Il primo frutto dell’unione fra l’Ovale Blu e la Casa di Wolfsburg sarà infatti, come si legge dal comunicato stampa congiunto, un “pick-up di dimensioni medie da lanciare sul mercato non prima del 2022”. Grazie all’accordo, Ford svilupperà e produrrà sia pick-up medi per entrambe le Aziende, sia grandi veicoli commerciali per l’Europa, mentre Volkswagen porterà sul mercato un city van.
Auto elettrica e guida autonoma
 

Ma all’orizzonte ci sono anche progetti comuni su auto elettrica, mobilità condivisa e guida autonoma, visto che le due Case hanno siglato un memorandum d’intesa su questi “argomenti”. E, perché no, una condivisione di piattaforme e motori termici, sempre più costosi da progettare. Vedremo. In ogni caso l’alleanza, che non comprende la proprietà incrociata, sarà guidata da una commissione congiunta diretta dai numeri uno Hackett e Diess, con alcuni top manager provenienti da entrambe le Aziende.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Le SUV “più pazze del mondo”, elettriche, corrono per l’ambiente

Nuova Nissan Juke, tutto quello che sappiamo finora

Tutor attivi, ecco dove sono, come sapere se sono accesi, quanto si paga di multa