Goodwood 2014: la festa è qui

Il Festival della Velocità di Goodwood si è confermato una straordinaria festa dei motori in grado di coinvolgere oltre 150.000 spettatori facendo da palcoscenico per il debutto d’una nutrita serie di vetture, sia racing sia stradali. Riflettori puntati sulla nuova Focus ST

1 luglio 2014 - 16:07

Il profumo delle salamelle alla griglia invade l’aria insieme al ruggito delle supercar da oltre 500 cv. No, non è Le Mans. Siamo a Goodwood – Inghilterra –, patria di tutto ciò che, avendo quattro ruote, merita un brindisi.

Salita cronometrata, ma senza spirito agonistico, concorso d’eleganza, parata, mostra, asta ed esibizione dinamica. Goodwood è tutto questo. E, soprattutto, è contatto diretto tra auto e pubblico. Una kermesse in grado di richiamare oltre 150.000 spettatori grazie alla possibilità d’ammirare in movimento le vetture, udirne l’urlo dei propulsori, vederne sbriciolare i pneumatici in loop e burnout. Un tempo hill climb (cronoscalata) e raduno per vetture d’epoca, oggi straordinaria festa a metà strada tra sagra di paese ed esposizione dinamica di un mix di modelli che non conosce rivali per varietà e bizzarria. Supercar, prototipi, Formula 1, versioni estreme di modelli sportivi, one off, esercizi di stile, vetture da rally, auto di un tempo che fu: di tutto e di più. Rispettando un’unica regola: ogni veicolo deve esaltare il pubblico – se non con la velocità quanto meno con il sound e la linea – durante sia il Moving Motor Show, vetrina on the road lungo un percorso di 5,6 km tra due ali di folla, sia il Festival of Speed (FOS), show legato alla ripetizione della storica cronoscalata.

Al volante d’una SLS AMG Black Series, l’ex pilota di F1 David Coulthard ha svelato i segreti della cronoscalata. Il record appartiene a Nick Heidfeld che nel 1999 – con la monoposto F1 McLaren MP4/13 – ha fatto registrare 41”6 a una media di oltre 160 km/h

Tutto accade nel territorio della Goodwood House, tenuta nel West Sussex che ingloba l’omonimo circuito. Il tracciato, situato nei pressi della costa meridionale d’Inghilterra, è composto da una pista vera e propria di 3,8 km e da un percorso per gare in salita. Il fascino della manifestazione ha travolto tanto il pubblico quanto i costruttori.

La cronoscalata ha visto in azione anche il 9 volte Campione del Mondo Rally Sébastien Loeb, al volante della Peugeot 208 T16 PP con la quale ha conquistato la Pikes Peak 2013
http://www.youtube.com/watch?v=Hgd0HILnw2Q&list=PLVyRAt2cxbxs4BwfutPepMc7jmkOLpnbo&feature=share&index=18

L’edizione 2014 – sebbene non spumeggiante quanto l’evento dello scorso anno – ha registrato una parata di novità stradali e da competizione. Dai prototipi alle edizioni limitate, il leitmotiv è la sportività. Vediamo nel dettaglio le debuttanti alla rassegna britannica.

Le 10 novità di Goodwood

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Peugeot 208 Allure Navi Pack

Peugeot 208
più ricca con la serie Allure Navi Pack

Nissan gamma N-Tec Micra Qashqai X-Trail 2020

Nissan gamma N-Tec 2020, stile e tecnologia

Nuova Renault CLIO

Renault Clio arriva il motore 1.0 GPL