Hyundai Nexo, 887,5 km con un pieno di idrogeno

Il record è stato omologato in Australia e mostra le potenzialità, almeno quelle teoriche, di questa tecnologia

Sulla carta, è l’Uovo di Colombo: emissioni zero come un’elettrica, ma autonomia da auto a gasolio (di quelle con consumi bassi e serbatoio grande). È l’auto a idrogeno (come la Hyundai Nexo), su cui diverse Case automobilistiche hanno investito parecchio, negli ultimi 15/20 anni. Alcune hanno abbandonato l’impresa, altre perseverano e Hyundai è fra queste.

I motivi di chi ha rinunciato? Problemi legati allo stoccaggio di idrogeno, che costringe ad adottare serbatoi resistenti ad altissime pressioni e, dunque, assai costosi. Costi elevati contraddistinguono anche la realizzazione di un’infrastruttura di ricarica capillare. Ma tant’è: i coreani non mollano e per promuovere la tecnologia dell’idrogeno hanno affidato una Nexo a un team australiano, alla caccia del record del mondo di autonomia.

Ed è record!

Missione compiuta: il pilota australiano di rally Brendan Reeves ha guidato il SUV elettrico a celle a combustibile partendo dalla zona di Essendon Fields, a Melbourne. Reeves è poi transitato per Broken Hill, Silverton, fino a fermarsi sulla strada per Wilangee, oltre la stazione di Eldee. Distanza totale percorsa: 887,5 km. Quanto basta per stabilire il nuovo record del mondo (il precedente apparteneva alll’aeronauta francese Bertrand Piccard, anche lui al volante di una Nexo: 778 km). Qui sotto, qualche foto molto suggestiva del viaggio e, in fondo all’articolo, il video che lo racconta.

Il sigillo delle “autorità”

A dare ufficialità al tutto, un membro del Royal Automobile Club di Victoria (RACV), che ha sigillato il serbatoio della Hyundai Nexo all’inizio del viaggio e un rappresentante della National Roads and Motorists’ Association (NRMA), che ha verificato l’integrità del sigillo del serbatoio alla fine.

Volete qualche dettaglio dell’impresa? Il viaggio è durato 13 ore e 6 minuti, ad una velocità media di 66,9 km/h. La spia per il basso livello di carburante si è accesa per la prima volta a 686 km, con un’autonomia residua di oltre 200 km. La spia ha iniziato a lampeggiare dopo il km 796, con 90 km di autonomia reale residui. Il consumo totale ammonta a 6,27 kg di idrogeno: una velocità di 0,706 kg/100 km.