Citroën ë-C4 100% elettrica: quanto costa viaggiare in elettrico

Con un’autonomia in linea con le concorrenti, nuova Citroën ë-C4 continua a puntare sul comfort tipico della Casa mentre Stellantis si dedica alle infrastrutture della mobilità elettrica.

Da una parte berlina di segmento C (lunghezza: 4,36 m, larghezza 1,80 m), dall’altra vagamente crossover, con 153 cm di altezza della carrozzeria e passaruota ampi. Tuttavia, la vera peculiarità di questa Citroën è la “ë” che anticipa il nome del modello, sinonimo di trazione 100% elettrica. Stiamo parlando della nuova Citroën ë-C4; un’auto che abbiamo già avuto modo di provare (anche in confronto alla Citroën C4 a trazione termica) e nel paragrafo successivo trovate il link alla prova. Oggi abbiamo avuto l’occasione di approfondire ulteriormente la nostra esperienza a bordo con un focus sulla mobilità elettrica.

Citroën ë-C4 vista frontalmente su percorso cittadino

A livello di comodità le aspettative sono state rispettate ancora una volta. L’abitacolo è ampio e spazioso – merito anche del passo di 267 cm – e le sospensioni Advanced Comfort fanno il loro dovere sui tipici ostacoli cittadini come binari e pavé. Nulla da aggiungere anche per quanto riguarda lo sterzo, morbido e abbastanza reattivo, e la posizione di guida leggermente rialzata, assecondata dai confortevoli sedili con imbottitura differenziata. La guida in totale silenzio, merito dell’elevata insonorizzazione dell’abitacolo, accompagna la fluidità della propulsione elettrica per ogni tratto della nostra prova.

Citroën ë-C4 in città: quanto consuma e quanto costa la ricarica
Stellantis si concentra sulle infrastrutture: Free2Move eSolutions