Batterie auto elettriche: quanto costano e come vengono smaltite

Un tempo la batteria era una componente secondaria, oggi è uno degli elementi più discussi delle auto elettriche.

In un precedente articolo vi abbiamo descritto le tipologie e il funzionamento di un motore elettrico per auto – link nel prossimo paragrafo – e oggi entriamo nel dettaglio del componente in grado di alimentare questi moderni propulsori: la batteria. Qual è il loro futuro in termini di costo, durata e smaltimento?

Dettaglio posteriore di una Tesla in ricarica tramite colonnina privata

Le auto elettriche, ed in misura ridotta le ibride, necessitano di un costante flusso di energia elettrica, ben superiore a quello garantito dalle classiche batterie presenti sulle auto a trazione termica.

Leggi anche: “Stop a benzina e Diesel, le Case che hanno detto basta (e quando lo faranno)

Prima della diffusione delle auto a batteria, infatti, gli accumulatori venivano dimensionati per far fronte, principalmente, alle necessità di avviamento ed illuminazione – batterie SLI (starting, lighting, ignition, ovvero avviamento, luce ed accensione) – mentre l’alternatore, collegato tramite cinghia al motore, era l’unico strumento di ricarica.