Hyundai Tucson Sound Edition: che ritmo!

16 maggio 2017 - 10:05

Ha raccolto l’eredità di una best seller quale la ix35 e, senza affanno alcuno, si è confermata tra le SUV di medie dimensioni più attraenti sul mercato, tanto da essere venduta in oltre 36mila unità dal lancio ad oggi. La Hyundai Tucson, presentata nel 2015, ora amplia la gamma grazie alla versione top denominata Sound Edition.


Surround System by Kenwood
Forte di una linea affascinante e di contenuti tecnici degni dei più blasonati marchi tedeschi, la Tucson Sound Edition si basa sull’allestimento XPossible, già completo di ABS, ESP, 6 air bag, cruise control, fendinebbia, climatizzatore automatico bizona, sedili riscaldabili, assistenza alla partenza in salita, limitazione alla velocità in discesa, radio con connettività Bluetooth, AUX e USB, sensori di parcheggio anteriori e posteriori, accesso e avviamento hands free, segnalazione di superamento involontario della linea di corsia, riconoscimento della segnaletica stradale e retrocamera. A tanta abbondanza si aggiungono i gruppi ottici anteriori a LED, i cerchi in lega da 19 pollici e, perla dentro la conchiglia, il sistema audio a nove canali Surround System by Kenwood. Un accessorio hi-tech corredato di un amplificatore digitale a quattro vie e di un subwoofer attivo oltre che di speaker e tweeter specifici.


Display touch da 8 pollici
La Tucson Sound Edition, che adotta un moderno sistema multimediale corredato di uno schermo touch da 8 pollici e della radio digitale DAB, può essere ulteriormente personalizzata attingendo ai pacchetti Safety – integra la frenata automatica d’emergenza, la segnalazione d’ostacolo in corrispondenza dell’angolo di visuale cieco e il monitoraggio del traffico alle spalle del veicolo – e Premium, inclusivo del portellone e dei sedili anteriori a regolazione integralmente elettrica, oppure optando per il tetto panoramico.

Vantaggio cliente di 1.050 euro
L’allestimento Sound Edition è disponibile per tutte le motorizzazioni Diesel oltre che in abbinamento al 1.6 T-GDi (turbo a iniezione diretta della benzina) da 177 cv; quest’ultimo proposto solo a trazione integrale. Il listino parte così dai 29.900 euro della 1.7 CRDi (turbodiesel common rail) 2WD da 115 cv con cambio manuale. Un prezzo superiore di 1.250 euro alla versione XPossible cui corrisponde un vantaggio cliente di 1.050 euro rispetto al valore delle dotazioni aggiuntive acquistate singolarmente. Un plus che si aggiunge alla promozione Hyundai sulla gamma Tucson, consistente in un incentivo di 2.500 euro (a fronte di una permuta o di una rottamazione) che porta il prezzo d’attacco della Sound Edition a 27.400 euro.

 

1 commento

SUV e Crossover: i modelli migliori e come scegliere - Mario Tapia
14:32, 20 febbraio 2019

[…] L’ultimo (profondo) restyling ha portato non solo una rivisitazione nel look, ma anche uno schermo touch da 8” con connettività Apple CarPlay e Android Auto. Lunga 4,48 metri, può trasportare da 513 a 1.503 litri di bagagli. Sotto il cofano si può scegliere fra due benzina (1.6 aspirato e turbo, da 132 e 177 cv) e due turbodiesel, i 1.6 da 115 e 136 cv. Il doppia frizione a 7 rapporti è disponibile solo sui cuori più potenti, mentre non manca la trazione integrale. Last but not least, la Tucson è anche in versione mild-hybrid 48V, con un turbodiesel da 185 cv.Leggi l’approfondimento […]

POTRESTI ESSERTI PERSO:

1969: la Nasa arriva sulla Luna, in Italia debutta la Fiat 128

Mitsubishi L200 DC Hurricane, un nome una garanzia

Le SUV “più pazze del mondo”, elettriche, corrono per l’ambiente