Honda CR-V 2012

Dopo Giappone e Stati Uniti, ora è tempo dell’Europa. Honda presenta a Ginevra la quarta edizione del suo SUV, ora anche a due ruote motrici.

Già vista al Salone di Los Angeles dello scorso novembre e commercializzata sul mercato giapponese, Honda presenta a Ginevra la quarta versione della CR-V, sancendone di fatto il debutto anche sul mercato europeo. Tra le novità di rilievo spicca una nuova versione con motore 2 litri a trazione anteriore che si annuncia più economica nella gestione rispetto alle versioni a trazione integrale. Presentato la prima volta nel 1995, questo SUV made in Tokyo (secondo quanto dichiarato da Honda Motor Co.) è stato venduto ogni anno in oltre 500mila unità.In questa versione, la quarta (che sostituisce il modello precedente, sul mercato dal 2006), la Honda CR-V 2012 sfoggia linee della carrozzeria più aggressive, forse di gusto non tipicamente europeo. Tuttavia la scolpitura più profonda delle linee e una fascia frontale più robusta, meglio integrata nella linea, dovrebbero migliorarne l’aerodinamica. La versione 2 litri a trazione anteriore con trasmissione automatica CVT dichiara le stesse prestazioni della versione 2,4 litri con trazione integrale ma con consumi più contenuti, nell’ordine dei 14,4 km/l. Gli interni sono stati rivisti in chiave più moderna con il nuovo cruscotto e una dotazione che permetterà la connettività ai massimi livelli con i dispositivi portatili di ultima generazione. La possibilità di abbattere facilmente lo schienale dei sedili posteriori con la modalità 60/40 renderà ancora più facili le operazioni di carichi ingombranti.