Jeep Renegade: ora è accessibile ai neopatentati

La SUV americana può essere guidata anche dai neopatentati grazie allo step da 95 cv del 1.6 Multijet. Al cambio manuale a 6 marce si accompagna una dotazione di serie abbastanza completa. Prezzi da 22.800 euro.

28 novembre 2016 - 16:11

Ha fornito la base meccanica a una best seller quale Fiat 500X e al tempo stesso continua ad ampliare la propria gamma. Jeep Renegade, recentemente presentata in configurazione “automatica” e in serie limitata Desert Hawk, diviene accessibile ai neopatentati.

Il 4 cilindri 1.6 Multijet II, vale a dire il motore più gettonato in dotazione alla SUV compatta americana – è lunga 4,23 metri – viene declinato nello step da 95 cv, alternativo alla potenza standard di 120 cv. Quest’ultima abbinabile alla trasmissione a doppia frizione DCT a 6 rapporti, sinora riservata al solo 1.4 turbo benzina da 140 cv, a patto di rinunciare alla trazione integrale. Due novità grazie alle quali il Gruppo FCA conta di ampliare la clientela attingendo da un lato ai neopatentati, dall’altro al segmento business.

Il 1.6 Multijet da 95 cv può contare, nello specifico, su di una coppia di 320 Nm a 1.750 giri/min e lavora in abbinamento a un classico cambio manuale a 6 marce. L’accessibilità ai neopatentati è garantita dalla potenza non superiore a 95 cv e dal rapporto peso/potenza superiore a 13,3 kg/cv. Considerando una massa di 1.465 kg, Renegade 1.6 Mjt 95 cv rientra ampiamente nei parametri, attestandosi a 15,4 kg/cv. Disponibile nel solo allestimento Sport, che prevede di serie ABS, ESP, 4 air bag, cerchi in lega da 16 pollici, climatizzatore manuale, radio USB/Bluetooth con schermo touch da 5 pollici e assistenza alla partenza in salita, vede il listino partire da 22.800 euro.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

SUV elettrici, Volvo XC40 Recharge è il primo del suo segmento

Nuova Skoda Octavia teaser

Nuova Skoda Octavia, le prime immagini (teaser) ufficiali

Nuova Mazda CX-30, già più di 1.000 ordini